domenica 9 maggio 2010

Sabrina

Sabrina è la giovanissima figlia dello chauffeur di casa Larrabee, ricchi affartsti, segue da un ramo d’albero, perdutamente innamorata, le avventure galanti dello scapestrato David rampollo dei padroni che è tutto il contrario del fratello maggiore Linus dedito ai soli affari. Proprio lui una sera la salva da un tentato suicidio da delusione amorosa, il padre spaventato la spedisce a studiare cucina a Parigi. Trasformatasi in una donna elegante e di fascino, torna dopo qualche anno e questa volta David perde la testa per lei. Per non rischiare di mandare in frantumi un utile matrimonio, Linus inizia ad allontanare Sabrina, ma confondendo tutti con una simpatia complice per i due innamorati, ma la finzione diviene realtà Sabrina s’innamora di lui veramente , costringendo i suoi progetti ad andare a monte, le rivela la verità , delusa è pronta a ripartire per Parigi , mentre anche Linus ha compreso di amarla e si è deciso a spedirle dietro il fratello, ma ora è David a prendere una decisione razionale: insediarsi in società e sposare la figlia di una futura fusione societaria. Sarà Linus a seguire Sabrina, sorprendendola e rendendola felice. Wilder si concede una commedia sentimentale, meno avvelenata del solito, costruendo un meccanismo perfetto di fiaba ironica, dove Cenerentola cambia le carte in tavola, non sposa il principe azzurro, ma il fratello grigio. E comunque è sempre la figlia dell’autista, il quale sa bene che la vita è come una limousine , autista e signore sono nella stessa auto ma «C'è un sedile anteriore, uno posteriore e un finestrino in mezzo», e non bastano modi e vestiti eleganti pe modificare le cose, Linus alla fine capitola e sceglie di vivere un sogno di Vie en Rose, ma David vero figlio del suo tempo, che si è divertito finora, sposa denaro e posizione superborghese. In questa festa dedico il film a mia madre, la Tigre, che lo adora e trova delizioso il musetto della Audrey .... anche le tigri sono sentimentali a volte.

David - "Dove sei stata tutta la mia vita? Quante cose hai visto da quell'albero, vero? "

Linus a Sabrina sornione dopo averla baciata - " Tanto resta tutto in famiglia! "

28 commenti:

  1. Ke bello LucyFel, sono la prima ad entrare nel tuo CineSalaBlog e posso gustarmi utto da sola. Lo so, lo so, devo far presto perchè a breve arriveranno in molti! LucY, sbaglio o è il film dove la madre sa che il figlio latin lover tiene sempre i bicchieri i calici nelle tasche dei pantaloni e lo costringe a sedersi per tagliarsi tutto il culetto?
    Sabrina è stupenda, è la grazia, il fascino, la fiaba! E Humphrey è Humphrey e che dire...
    parla da se! Sai, mio padre non ha mai posseduto la patente, lui andava solo con la Lambretta quand'era ancora giovanissimo e io, invecen l'albero sui arrampicarmi ce lo avevo, solo che i rami erano deboli e a furia di cadere non sono mai riuscita a "spiare" niente!
    Ma si...chi se ne frega. A me piacciono le favole a lieto fine e questo è l'abito che fa per me!
    Tanti, Tanti bacini alla francese!

    P.S.: Il mio autista verrà a prendere i tuoi gattini per far fare loro un giro in Limousine.
    Mandaceli, gli farà fara un giro al colosseo!

    RispondiElimina
  2. Fel, il tipo di film che amo e che ho visto divertendomi!

    RispondiElimina
  3. Elijoe, più o meno si c'è la scena di Holden che si siede sui calici e Bogart ne approfitta spudoratamente ... ma tanto resta tutto i famiglia ..... miaoooo ti ci vedo arrampicata a curiosare i vicini sei una stregope imicosissima mia cara ..... e va bene le lascio andare al colosseso a trovare gli altri felini , si scambiano così miagolii sulle ultime cittadine, ma non azzardarti a rifilare loro cose strane, peruna volta li vorre i tranquilli e senza stranezze, be non più delle solite. Miaoaaoooaaòòùùù amblogsorella

    RispondiElimina
  4. Hallo Star e lo so che le commedie ti piacciono, ogni tanto trovi riposo anche qui da me, tra una misteriosa oscurità e un morto vagante .... buona serata cara miaoooùùùù

    RispondiElimina
  5. Ciao Fel,bello questo film da te presentato,un film che ha fatto storia,bella la trama e grande interpretazione dei tre attori principali,dove parte un brutto anatroccolo e torna un cigno che si muove leggiadro e stupisce tutti per la sua classe.
    I colpi di scena in questo film non si contano,un film divertente e per tutti, direi senza tempo.
    Molto bella e raffinata la tua presentazione,
    come sempre sai stupire,con la tua classe.
    Buona serata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Grazie Capitano,Wilder è uno dei mie registi preferiti, spesso dal sorriso amaro, anche in una commedia strarosa come questa riesce a mettere un po' di veleno qua e là .......
    Buona serata ti mando mille fusa felinissime.

    RispondiElimina
  7. You can always so fantastic write about a movie
    It makes it special.
    i think I have seen this but years ago.
    You tell it so mysterious :)))
    :)

    meow..meow..hugs..hugs
    from us
    Kareltje =^.^=
    Anya :)

    RispondiElimina
  8. Felllll...stanno già tornando. Sapessi come sono belli! Sono tutti vestiti da gladiatori!
    E non dargli da mangiare, li ho rimpizzati di trippa alla romana!
    SMIAOACK SMIAOACK SMIAOACK!

    RispondiElimina
  9. in questo film mi è sempre piaciuta l'interpretazione di Holden !!!

    RispondiElimina
  10. Thanks for the compliment, splendid pin up red

    RispondiElimina
  11. Anya this time a little romance .... .... Wilder is an film director mythical ... ... kisses to you and caresses to cat red miaoo

    RispondiElimina
  12. Devo essere sincero, al post di W.Holden ci avrei visto un Cary Grant, avrebbe dato più un taglio ironico al personaggio.
    C'è tutto il gusto della commedia americana anni '50 con la regia di un Billy Wilder che è sempre una garanzia.
    Raffinata come sempre la Hepburn, capace di interpretare un personaggio magari non troppo difficile ma comunque nel film con una metamorfosi non per tutte le attrici.
    Una cosa mi aveva colpito di questo film, l'apparente taglio favolistico a lieto fine e con un incipit da vero libro di favole, ma invece mette in evidenza la differenza di classe dei protagonisti, a volte anche con forza e cattiveria. I ricchi non appaiono del tutto normali.
    " “La vita è come una Limousine: sebbene tutti viaggiamo insieme, dobbiamo ricordarci dei nostri posti. Ci sono dei sedili davanti, dei sedili dietro, e un vetro nel mezzo”.
    Solo una intelligenza come Billy Wilder poteva riuscire in questo mix.
    Bellissima come sempre la tua presentazione.Brava.
    Lorenzo

    RispondiElimina
  13. EliJo mi sono tornati esaltati, uno stava dando fuoco ai tendaggi miagolav adi essere Neronecat ...... vedono tropopi films mi sa or asonbo in fase peplum.... E ho visto l apanciotta pienotta da tripa alla romana ... m aa stamicia qui nisba? Va bè smiaok baby

    RispondiElimina
  14. Eh Giardi Holden era simpatico, con quell'aria un po' così, ci stava bene nei films miaooooo

    RispondiElimina
  15. Caro Lorenzo Cae Grant inizialmenye doevva fare la parte di Bogey, che da un lato sembra fuori parte,specie per far innamorare la giovanissima Hepburn ... eppure riesce ad essere perfetto con quell'aria da cinico sentimentale irresistibile. Ed irresistiile Billy Wilder sempre capace di reinvenatre storie e sialoghi sotto la sua luce acuta e sardonica. Unbabbraccio Logos miaooooo

    RispondiElimina
  16. Scusa se vado un attimo off-topic, ma volevo segnalarti un forum appena nato, dedicato agli Scrittori e poeti in particolare, ed a qualsiasi forma d'Arte e cultura (cinema compreso, ovviamente... anzi, la sezione è ancora vuota... qualcuno che cominciasse a riempirla ci vorrebbe proprio :) ). Ci farebbe piacere se venissi a darre un'occhiata, e se vuoi, a condividere con noi le tue Emozioni.
    Ecco il link:
    http://scrittoricreativi.forumcommunity.net/

    Grazie e a presto.

    RispondiElimina
  17. ciao Fely,
    questo film ha cambiato la storia del cinema ed ha profondamente influenzato le generazioni future. Il merito è dell'attrice che ancora adesso riesce ad essere un modello di stile ed eleganza.
    ^_____________^

    RispondiElimina
  18. Grazie un miagolio di saluto
    Robi e Samy California miaoooùù

    RispondiElimina
  19. Si lo stile Hepburn travalica tempi e mode.
    Un bacione carissima pupy miaaoooooùùùùù

    RispondiElimina
  20. Miao Star luminosa ffffffrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  21. Questo film, che in passato ho visto come una moderna fiaba, oggi lo rileggo con codici diversi, perchè la storia, nel suo contesto, offre inedite visuali che vanno oltre la scontata storia di una Cenerentola e del "tutti vissero felici e contenti".
    Da subito si evidenzia il fatto che la principessa è lei, la meravigliosa Sabrina, con quella sua aria di adolescente sognante ma con il già raffinato sex apple di una lady di classe. Non ce la vedo Sabrina/Audrey moglie di un panettiere o di un impiegato!
    In quanto ai due fratelli......nessuno dei due, in realtà, meriterebbe tanto splendore.
    Nè David, il don giovanni, nè Linus, lo stakanovista, oltretutto lei nel paccheto matrimoniale, alla fine, si ritrova pure due suoceri di quella fatta :(
    Sposandola l'affare lo fa Linus.
    E, presumo, che sia anche il migliore della sua vita.
    I fratelli Larrabee sono ricchi ma limitati, chiusi nel lusso e nella noia del loro ceto, a cui cercano di trovare uno sfogo, l'uno con le donne, l'altro, col lavoro.
    Sabrina irrompe nelle loro vite come una ventata di aria pulita, scuotendoli dal loro blando languore esistenziale, palesandosi come ipotesi diversa e propositiva al loro schema di vita.
    E' lei la principessa che riscatta l'esistenza di Linus, un ingrigito principe azzurro a cui lei dona un'anima nuova di ragazzo.
    Sabrina è uno di quei film che ho amato e continuo ad amare perchè come ho scritto all'inizio, secondo me, può essere letto in diversi modi, perchè intelligentemente, seppur sullo sfondo per non appesantirne la leggerezza di fiaba, Wilder disegna, con tratto morbido ma evidente ad una più attenta analisi, il cinismo e l'ipocrisia della ricca società americana di quegli anni.
    Un bacio, anche alla tua mamma tigre, estasiata, come me, davanti agli occhi di cerbiatto di Audrey.
    Marilena
    P.S. - E' stato detto che, come physique du role, Bogart fosse fuori personaggio ma è quello che, in realtà, ha diversificato il film, dandogli una impronta originale.

    RispondiElimina
  22. Bello! Bello bello bello bello bellissimoooo!!! Hem...scusa ma io adoro questo film :)))
    E adoro Audrey.

    ^___^

    RispondiElimina
  23. Un altro capolavoro! Grazie Feli mi hai riportato alla memoria una meraviglia che presto riguardero'! :D

    RispondiElimina
  24. Sai Marilena, Wilder è uno dei miei preferiti, ha un tocco unico, riesce sempre a mettere un'ironia amara e magica, anche nelle favole.
    La mamma tigre ringrazia riestasiata. Un bacio notturno mia strega ammaliante. Miaaaoooùùùùù

    RispondiElimina
  25. Felice di averti entusiasmato cara Guerni,
    e si certe cose ci emozionano sempre anche le rivediamo mille volte . Miaaoo

    RispondiElimina
  26. Vittoria sei senza tregua .....
    buona rivisione . Un bacione miaaooùùù

    RispondiElimina