domenica 24 ottobre 2010

Ritratto di Jennie

Il pittore Eben Adams spiantato e senza ispirazione- solo paesaggi ,soprattutto con marine tempestose - in una nebbiosa e strana sera di un inverno newyorkese, incontra al Central Park, Jennie, una fanciulla bellissima e particolare. Ne resta così colpito da ritrarla in uno schizzo, il migliore che mai abbia fatto, si accende in lui una scintilla e nuove energie per dipingere. Si succedono alcuni incontri, in cui appare inspiegabilmente cresciuta, lui si fa domande , ma rifiuta le risposte, e intanto la sua vita ha piccole continue svolte. Ma la giovane è avvolta da molti misteri, sembra appartenere ad un altro tempo, ed essere visibile e concreta solo per lui, l'unica certezza è l'amore che entrambi vedono crescere l'uno per l'altra. Eben le fa un ritratto sublime, ma dopo un ulteriore visita in cui lei è ormai una splendida donna, scompare. Nel cercare di comprendere la verità , scopre che è vissuta molto tempo prima e morta da dieci anni , travolta in una terribile burrasca, durante una gita in barca al faro, allora vi si reca proprio nell'anniversario della tragedia, la trova ma non può impedire la sua morte, ormai scritta dal destino, ma lei vuole che egli viva per la sua arte e perché il loro amore esiste nell'eternità. Eben si salva, e da ora sotto la guida di questa amorosa ispirazione la propria arte si realizza, diventerà celebre, ma il suo capolavoro resterà per sempre “ Ritratto di Jennie”. Un film non classificabile, ha il passo di un noir per atmosfera ed inquietudine, ma ci racconta un amour fou, tra i più strani dove l'oggetto d'amore non comprendiamo se è fantasma, sogno, déjà vu, magia, pazzia. Melodramma psicologico, grondante surrealismo romantico, con le sue oniriche tematiche sul mistero della morte, dell'amore, dell'arte, e dove è possibile incontrarsi in un flusso temporale diverso: quello dei sentimenti e dell'arte che vince anche a dispetto del tempo che scorre inesorabile. Questo film ha una sua malia, di racconto , nel bel volto di Jennifer Jones , e per una fotografia incredibile dove, ogni tanto la pellicola ha la grana della tela di un quadro, fatto su una serie di sfumature brumose grigie, dalle pallide luci fino al finale con lo scoppio prima di quel verde accecante della tempesta, poi dell'amaranto del finale fino al tecnicolor totale del quadro esposto al museo . L'incantesimo di questo film è davvero al di là del tempo , perché come lo definiva Buñuel è un “ opera misteriosa e poetica”.

La gallerista
Nessuno come una vecchia zitella se ne intende di amore.
Il gallerista
il ritratto di una donna deve cogliere quel qualcosa senza tempo

Jennie a Eben
Abbiamo l'eternità per noi, Eben. L'eternità! Eravamo disperati e soli: il tempo aveva sbagliato, ma tu mi hai attesa, e ci siamo ritrovati.Non voglio lasciarti!No, Eben, non mi lascerai. Non c'è vita, non c'è vita finché non si ama e non si è riamati. E poi non c'è morte.

Il tassista all'amico pittore
Ho un gran rispetto per chi tira avanti per la sua strada anche se tutto gli va storto: tu hai deciso di fare il pittore, ed ecco che tutto il resto per te non esiste. Vedi, uno crede alle volte che a questo mondo non ci sia altro da fare se non cercare di cavarsela meglio che si può: guadagnare qualche soldo, avere una ragazza, mangiare, dormire e godersela. Poi capita fuori un tipo come te che a queste cose non ci bada, e allora uno pensa: "Ma dopotutto, può darsi che sia io ad avere torto".

45 commenti:

  1. Ciao Fel,ricordo di averlo visto questo film molti anni fa,direi una perla sia per come è fatto che per la storia,gli attori sono molto bravi,e la trama travolgente,anche surreale,un amore che possa durare oltre tutto senza svanire,impresso su una tela,le riprese sono da manuale,un film che crea da subito una certa ansia,bella la scena della tempesta e del faro.
    Ottima presentazione,grazie per l'emozioni,ci fai sognare con i tuoi post.
    Buona serata Fel.

    Un bacio.

    RispondiElimina
  2. Hallo Jules si meraviglioso , magico , con quelle immagini soffuse contro una metropoli distratta come New York miaaaooooùùùùùùù

    RispondiElimina
  3. Grazie Capitano ma è il cinema a creare sogni ed emozionare, io non posso non condividerli con gli amici come te. Questo film è ipnotico, dalle immagi piene di suggestioni e con un tema , così inusuale e strano, reso in modo originale tra il noir e il melò, con il volto incantevole della Jones , l'essenzialità di Cotten contro i misteri più grandi, e lo sfondo di una città di grattacieli che improvvisamente prende tutt'altro aspetto, come solo le magie sanno fare. Un bacio miao

    RispondiElimina
  4. A volte ti entrano9 nella testa come fantasmi, volti nascosti nelle omnbre che a me si affidano per essre rivelati.
    Hanno anima e storia e un desiderio insopprimibile di doverla raccontare.
    Entrano nella mia testa all'improvviso, mentre sto sfaccendando per casa o a fare la spesa o a lavorare.
    Iniziano a raccontarmi la loro storia che scorre dai ricordi, fluida, essenziale, vividissima.
    Ma ci sono talvolta storie dure da narrare che, prima di emergere nella loro interezza, ed attendibilità, devono affrontare un percorso tortuoso, perchè davvero difficile è il loro racconto.
    Questi fantasmi, Lucy, sono le ispirazioni.
    Jeannie è una di loro.
    Una bellissima ispirazione, l'unica vera nella vita di Eben che la percepisce a tal punto da renderla visibile, materializzarla.
    S'innamora della sua ispirazione con l'impeto sentimentale dell'uomo e dell'artista e ne trae un capolavoro.
    Perchè i capolavori nascono dai nostri stati alterati e, tra questi, ci metto anche l'amore :)
    Non ho visto questo film, Lucy, non commento quindi la "pellicola" ma, come sempre, traggo sipirazione dalle tue affascinanti recensioni.
    Un bacio, lucy, tra i flutti d'acqua nell'arruffamento di una violentissima tempesta.
    Marilena

    RispondiElimina
  5. Non ho visto questo film ma l'atmosfera e l'intesita' delle situazioni che hai descritto mi fanno venire voglia di vederlo al piu' presto.

    RispondiElimina
  6. Il mio mondo, LucyFel, è fatto di tante Jeannie. Trovo difficoltà molto spesso a decidere qual'è il vero e la fantasiae alla fine, decido ke in fondo non me ne frega nulle di saperlo. Sto bene così. Io amo anche ciò che non esiste se x me esiste. E poi...in fondo bisogna amare l'amore e le proprie passioni e i propri sogni. Non credi?
    Sta arrivando una tempesta colorata, LucyFel, semmai dovessi perdermi tra una decina d'anni mi ritroverai in una qualche galleria, ritratta da mio marito ke, tra una dimenticanza e l'altra, avrà dimenticato ke sono esisita davvero :))))))!!!!!!
    Una pinacoteca di baci e fusa e miagoliii!
    Elisena

    RispondiElimina
  7. Ciao Fel,forse non ti ho mai raccontato di quella volta che.................
    Ascolta e seguimi:mi trovavo nel mare di Bering
    racchiuso a nord dall'Alaska,ero con la mia nave IL DEMONE PERDUTO,eravamo nel punto dello stretto di Bering che si connette al mare glaciale artico,non molto lontano una strana e stravagante imbarcazione faceva la pesca estrema del granchio reale rosso,ci siamo accostati,e ho gridato per farmi sentire dato che il mare era come sempre in burrasca,voiiiiiii suuuuuullaaaaaa naaaaaveeeeee,i pescatori si girarono e con grande sorpresa vidi che erano loro i grandi a-mici,tutti erano molto felici di vedermi,anche se molto stanchi per la pesca,ho lasciato la nave al mio equipaggio e sono salito sulla loro barca,devi sapere Fel che la pesca estrema al granchio rosso non è per tutti,ma il Bally,Marlon,Tantra,e tuo nipote Vikram erano proprio adatti,con loro erano presenti dall'Inghilterra Lord Timmy e dall'Egitto Tutancat-Moon famoso inventore e nipote di Miss Claudia Moon,il tempo era buono e si pescava alla grande,ma un mattino verso le 3 quando tutto era nel totale silenzio,uno strano rumore mi svegliò,corsi sul ponte vidi quello che è narrato nelle leggende,la piovra gigante,il famoso e temuto Kraken,presente in tutti gli oceani del mondo.
    Tutti i mici dal gran frastuono si svegliarono,presero posizione,il Kraken portava in alto i suoi tentacoli,poteva avvolgere tutta la nave,i mici erano dritti in piedi con i loro arpioncini,pronti alla battaglia,il Kraken con la sua potenza sollevava enormi quantità di acqua dal mare,
    che ricadeva sulle nostre teste,poi tutto tornò calmo,tese in avanti un tentacolo io mi sporsi e allungai la mano,in una stretta amichevole e fraterna,il Kraken era diventato amico nostro,questo temuto mostro era simpatico,e tutti i mici saltarono sui tentacoli come fossero bracci di giostra in piroette canti e salti,poi ha ripreso il mare con la sua potenza,salutando da lontano con i suoi tentacoli,venne l'ora della cena,cosa di meglio che mangiare il proprio pescato,e così giù granchi come se piovesse,chiesi del micio Rumy,e con grande tristezza mi risposero che lui non è era più tra noi,era a riposare al cimitero degli eroi per i suoi meriti,nella città di Cat-land,grande Rumy compagno di molte avventure vivrai sempre nei nostri cuori,abbiamo alzato in suoi onore i calici e
    brindato,e Silvy per sempre con Bucixina hanno intonato un canto in sua memoria,dal titolo I gatti non hanno nove vite ma di più.
    Era arrivato il momento di dividerci, ci siamo salutati, io sono salito sulla mia nave e loro sono andati in giro per il mondo,per nuove avventure.
    (Dedico il mini raccontino al grande Rumy.)
    Buona serata Fel.

    Un bacio.

    RispondiElimina
  8. Marilena un film fuori dai canoni completamente , specie per Hollywood, tutto un incognita un mistero lieve ma essenxziale nella vita importa se solo nel proprio mondo fantastico personale. Ciò che immaginiano già vive in noi e si fa energia intorno.
    Un bacio mia empatica Escura miaooooooooo

    RispondiElimina
  9. Ciao Fel, ciao Capitano.
    Grazie per i vostri scritti: sono doni preziosi! 'lui si fa domande, ma rifiuta le risposte'. Bellissima frase Lucy, un fotogramma di parole che racchiude in sè il film e la vita.
    E tu, Capitano, hai scritto un racconto memorabile! I 'mostri' sono rassicuranti...
    Grazie per aver raccontato questa bella avventura e ricordato Rumy con molta poesia e
    sensibilità.
    Vi abbraccio forte miciamici
    miaouuuu

    RispondiElimina
  10. Vittoria un film da cercare come l'ispirazione, magari un ardua rica ma che nvale la pena ..... ti piacerà assolutamente

    RispondiElimina
  11. ...ops .. mi sono persa al solito lettere varie ed eventiuali Viky .... ardua ricerca che ne vale la pena .... mioaaooooooo

    RispondiElimina
  12. Sei indimenticabile EliJoe e Tony continua a dipingerti per ritrovarti ...... sorella hai confermato quanto rispondevo a Marilena per cui ciò che esiste in noi è già una realtà viva e vera. Un bacio mia mentepatica Stregotta rossa miaaaaooooùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
  13. Capitano ho riso e ho pianto per questo racconto adorabile, sei unico nel raccontare cose sorprendenti e meravigliose , ma soprattutto sei un amico speciale e un gentilgatto senza eguali. Amo da impazzire questi tuoi scritti creati appositamente per i mici del catcineblog ..... grazie di cuore anche da parte dei micioni citati che come Jennie sono immortalati da te per sempre, come Rumi sempre vivo e con noi ogni volta che rileggeremo le tue incredibili storie. miao

    RispondiElimina
  14. Devo assolutamente vederlo!

    RispondiElimina
  15. Ciao Claudia,grazie dei saluti,è stato un piacere da parte mia scrivere un mini raccontino su questo meraviglioso blog,e con grande emozione ho cercato di ricordare il grande Rumy.
    Ciao Claudia.

    RispondiElimina
  16. Ciao Fel,capisco e devo dire che anche i miei occhi hanno visto le lacrime nel raccontare del micio Rumy,grazie delle tue parole,sono molto belle e incise nel mio cuore.
    Buona serata.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Claudia Moon, è la tua presenza ad essere preziosa , e ancor di più la tua sensibilità e amicizia. Grazie delle belle parole. Eh si il Capitano ha storie incredibili e un cuore grande, che i mici sanno ricoscere a prima vibrissa miaoooooùùùùùùùùù. Un bacio lunosa

    RispondiElimina
  18. Si Alfoso assolutamente ..... misteriosissimo

    RispondiElimina
  19. Grazie ancora Capitano, Rumi ha portato amore e amore ha ricevuto, e ciò lo sorprendeva tanto da avere sempre quell'espressione spaziata negli occhi . Un bacio grande CatPoeta

    RispondiElimina
  20. quanti pittori sono diventati famosi postumi !!! Quanti galleristi e collezionisti diventati ricchi !

    RispondiElimina
  21. L'ennesima curiosata veloce... quanto mi hai incuriosita con questo film!!! Ti sembrerà da pazzi ma non ci siamo ancora regalati un lettore dvd (entro Natale arriverà anche lui!) ma poi troveremo tutte le vecchie perle che passano dal tuo blog?! Non avendo mai passato tante serate a vedere film (cosa alla quale intendo rimediare) non mi sono mai posta il problema della loro reperibilità...

    RispondiElimina
  22. Le tue recensioni sono sempre favolose, fel.

    Potresti aiutarmi, anzi aiutare una mia amica?
    In che film appare quest'immagine?


    http://img42.imageshack.us/img42/7478/immagineqkz.jpg

    RispondiElimina
  23. ma forse Giardi, senza galleristi i pittori moderni, senza le grandi committenze del passato non sarebbero mai stati riconosciuti come artisti ...... miaaaoooùùùùùù

    RispondiElimina
  24. @principe achab
    E' sempre un piacere ritrovare qui, nel blog di Lucy, l'angolino coi tuoi racconti micio-marinareschi. Si ritrova il calore delle pagine dei libri di fiaba, le illustrazioni colorate che ci aiutavano ad entrare in mondi incantati dai quali, poi, a fatica ci distaccavamo.
    Sono piccoli, deliziosi camei da leggere davanti al camino, con un gatto acciambellato sulle gambe, mentre fuori avanza l'autunno, principe achab, con la pioggia e poi le brume, e le strade di foglie rosse e con l'odore di castagne e frutta matura, e l'animo ritornato per una volta bambino.
    Basta poco, a volte, per sentirsi al sicuro.
    Marilena
    P.S. - Un bacio grande a Claudia Moon e al suo Rumy, a cui questo delizioso raccconto è dedicato, per non dimenticare chi amico è stato nel silenzio senza nulla mai davvero chiedere.

    RispondiElimina
  25. Hallo Anna , allora i titoli che hai fin ora trovato qui sono reperibili ormai che molto si vende in dvd anche titoli strampalati come i miei , certo per molti , bisogna mettersi a caccia ma si trovano, alcuni in effetti sono rari, io eà da sempre che vedo cinema, li ho visti, e possiedo, tra registrazioni, scambi con amici ecc.Un bacione miaaoooo buona caccia

    RispondiElimina
  26. Mi spiace Star, mi dice qualcosa ma non so a cosa associarlo. Se mi torna in mente ti scrivo. un bacione miao

    RispondiElimina
  27. Star ..... riemergo un amico mi dice che è il celebre Amici miei, che conosco di fama ma non
    ho mai visto intero. un altro bacio miao

    RispondiElimina
  28. Grazie Marilena per il delizioso commento al racconto di Massimo, anche per me è una delizia leggerli, è un talento di fantasia e
    scrittura il nostro Capitano. Miaaaoooo
    ps bellissima la frase per la lunosa e Rumi

    RispondiElimina
  29. Ciao Fel,mi intrufolo un attimino,ops tracchete ho sbattuto in una mensola,scusa,no penso io a raccoglere i dvd e i libri di arte,stai comoda micia Fel,ecco tutto in ordine,si grazie Marilena per le tue parole sei molto gentile,e grazie a Fel per il permesso di scrivere questi mini-raccontini,ma questa pianta di lato si muove Fel?????è carnivora,che occhioni che ha,ho sete tanta sete,ma la tua pianta parla Fel,ok vado.
    Buona serata Fel.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  30. Caro Achab lo sai che da me circola di tutto,
    si è Zazà , carnivora e chiaccherona, non ha una boccuccia deliziosa cosi orlata di un rosso cupo su quel vinaccia striato indefinito.
    Eà una pianta cinefila, sua zia era la protagonista della " piccola bottega degli orrori." non ti preoccupare gli amici non li rosicchia , oh attento al quadro di Jennie ....
    anche se non so come eà finito qui .... mistero del catcineblog miasoooooooooouuuuuuu

    RispondiElimina
  31. Ke bello ke è Lord Timmy...è proprio untirabaci, LucyFellllll!!!!!!!!
    A proprosito di Zazà....a dò sta Zazà we maronna miaaaaaaaa! Makkè Zazà quella ero io che con la mia boccuccia tentava d'azzannare il Capitano. Possibile ke riesco così bene a confondermi nei travestimanti? A breve sarà Halloween e vedrai ke sorpres ti farò nel salotto.
    tze...nà pianta...io, io, sono la nipote di Hannibal ke c'aveva un museo degli orrori, altro ke botteguccia! E adesso dammi da mangiare un pò di Capitano....HO FAMEEEE LUCYFELLLLL!!!!!!!

    RispondiElimina
  32. Cosa mi combini EliJoe , non ti si può lasciare da sola un attimo che fai danni, non mordere il Capitano, che poi non ci scrive più favole, giù le foglie e quella boccuccia famelica, i mici sono tutgti spariti all'imorovviso ..... dai ritravestiti da strega rossa che halloween è vicino. miaooo
    ps il Milord è troppo da mangiarselo .... ops

    RispondiElimina
  33. Ciao Marilena,
    grazie del tuo saluto, molto gradito!
    Hai ragione, è un racconto bellissimo, pieno
    di tenerezza, avventura, malinconia, allegria...
    Abbraccio te e tutti gli a-mici qui, vicini al cuore della nostra miciagatta per eccellenza: Lucy Fel

    RispondiElimina
  34. E' il film classico, ma non troppo, dove si celebra l'amore al di là del tempo e dello spazio, reso per me molto bene dal regista e dal sceneggiatore. Il bianco e nero poi lo sai, per me è arte allo stato puro. Una fotografia per me fa oscar.
    L'amore qui è rappresentato da questo passaggio nel tempo, il fantasma, che si rivela all'artista anche per fargli ritornare un suo amore, il dipingere.
    Amore per l'arte, amore per una donna possibile ma talmente effimero che ne rimane traccia solo su un ritratto.
    Penso che ognuno di noi abbia il potenziale per dipingere un ritratto del genere, forse non dipende dalla donna o dell'uomo che si incontra, ma di come ci poniamo noi di fronte ai sentimenti.
    Bellissimo il dialogo del tassista.
    Un abbraccio
    Lorenzo

    RispondiElimina
  35. Miao Claudia Moon l'amicizia e l'affetto sono circoli virtuosi che innescano energie incredibili. miiiiiaaaaaaaaaaooooooooooo

    RispondiElimina
  36. Lorenzo è sempre una gioia ritrovarti ....
    ci sono incontri che ci cambiano la vita, ma se non gli lasciamo la porta socchiusa pronta ad essere spalancata non avverranno mai.
    Un abbraccio felino felino miao

    RispondiElimina
  37. @Claudia
    Il piacere è tutto mio, Claudia, un piacere sincero di averti in qualche modo incontrata.
    Il principe achab, poi, è un leggendario affabulatore e, certe fiabe, Claudia, ci fanno star bene, riconciliandoci col mondo di fuori che, quasi mai, si rivela favola.
    Contraccambio il tuo abbraccio, Claudia Moon, ed in quello c'includo tutti gli a-mici che qui transitano.
    Un bacio
    Marilena

    RispondiElimina
  38. Cats...che recensione,Fel!Non l'ho visto, ma me lo sono goduto leggendoti...non ti sfugge niente.Sei una miaogatta encantadora,Fel...Muy encantado...:-)

    RispondiElimina
  39. @Claudia Moon - Amaranta
    Un abbraccio alle mie due complici della Luna.

    RispondiElimina
  40. Miao Leone molte grazie anche per i nomignoli deliziosi ... un po' è una caccia , ma sono stranina io. è inevitabile che incontri titoli folli come questo. Se riesci a recuperarlo vedrai quanto è suggestivo.
    Mille miagoli con codate affettuose e fusa miao

    RispondiElimina
  41. Lo leggo secoli dopo questo commento cara pupi , ma concordo viene vogli adi vederlo questo film è magicissimo . miaooooo

    RispondiElimina