domenica 20 novembre 2011

Thelma e Louise

 
Arkansas, lo stato più povero degli States, Thelma e Louise, due donne qualunque stanche di una quotidianità piatta che ogni giorno le inscatola in clichè femminili stereotipati . Per un week end si può fuggire insieme a bordo di una Ford Thunderbird decapottabile verde d'annata, solo un fine settimana da sole, senza uomini , senza oppressioni, senza routine . Ma chi non è abituata a respirare libertà può esagerare , far danni, così Thelma più ingenua e frustrata si mette nei guai con l'avventore violento di un bar costringendo Louise ad una difesa estrema, uccidendo quell'essere schifoso, lei che ha già provato l'orrore di una violenza sessuale. Inizia una vera fuga , ora non più da se stesse , ma dal mondo intero, un on the road che le porta a trasgredire ogni regola . Così si susseguono veloci una notte di autentico piacere fisico pagata da Thelma con il furto di ogni risparmio da parte di un avvenente autostoppista, una disperata rapina come rimedio, un poliziotto arrogante relegato nel suo bagagliaio, un camionista volgare che si vede esplodere a colpi di pistola l'autocisterna di carburante. Ma non si può fuggire in eterno, la legge le cerca e anche se l'ispettore Hal le ha comprese , se parteggia per loro, se ha capito, ormai è tardi, le due ragazze hanno davanti il Gran Canyon e dietro decine di auto della polizia : è proprio Thelma che ora sa che non si può conoscere il riscatto della vera liberà e poi tornare indietro, con un sorriso incitare l'amica con un : "Louise, non fermiamoci", e stringendosi le mani volano verso quel vuoto mortale così pieno di vita. Ridley Scott non lo le fa però precipitare, un fermo immagine le consegna al sogno collettivo di una femminilità liberata, anche se ad un prezzo altissimo. Come utilizzare gli eccessi dello stile americano miscelandoli con classe su temi importanti raccontati con intelligente partigianeria evidente, ma senza fronzoli, senza compromessi, e in modo ribelle, anarchico nella assolutezza perturbante delle scelte delle due fuggitive. Perchè non c'è nulla di più radicale ed eversivo della libertà, dell'amore, dell'amicizia disinteressata.

30 commenti:

  1. Belle le tue parole e grandioso il film, che fa parte della collezione dei miei preferiti.

    Ciao e Miao! :)

    RispondiElimina
  2. Gran film, uno dei migliori di Ridley Scott, cineasta sotto molti aspetti sopravalutato. Non qui, già, non c'è nulla di più radicale ed eversivo della libertà, dell'amore, dell'amicizia disinteressata. Miaoooo!

    RispondiElimina
  3. E' uno dei più bei racconti al femminile del cinema mondiale e, a tutti gli effetti, merita di essere diventato un cult.
    E' un film amaro e sensuale insieme, come gli universi privati delle due protagoniste che, in qualche modo, rispecchiano le tante storie anonime di milioni di donne, sottoposte a violenza, fisica o psicologica, e i loro desideri inappagati, la loro voglia di riscatto e d'indipendenza.

    E, come tu sollinei:
    Ridley Scott non lo le fa però precipitare, un fermo immagine le consegna al sogno collettivo di una femminilità liberata, anche se ad un prezzo altissimo.

    Il fotogramma dell'auto sospesa nell'aria è spettacolare: uno dei più bei finali della cinematografia universale.

    Bella scelta, Lucy, soprattutto ottima, come sempre, la tua recensione.
    Un bacio
    Marilena

    RispondiElimina
  4. "Un fermo immagine le consegna al sogno collettivo di una femminilità liberata, anche se ad un prezzo altissimo" Perchè non c'è nulla di più radicale ed eversivo della libertà, dell'amore, dell'amicizia disinteressata.

    Sei straordinaria Luce con queste tue affermazioni così vere. Quante Thelma e Louise ci sono realmente e a quante riesce poi d'esser libere mella conquista senza trovar la morte?

    Credo che queste due attrici si siano immortalate nella mente di tutti come Thelma e Louise, due guerriere moderne nell'assoluto ed impenetrabile mondo d'ogni donna!

    Uno strabacio e..."ma l'auto, dopo, l'hanno recuperata o è rimasta per sempre sospesa nel fermo immagine?"

    Elisena

    RispondiElimina
  5. Eh si Isabel un classico oggi, per un racconto su due donne contro, che di classico non hanno nulla. Miaoooùùùùùùùù

    RispondiElimina
  6. Hallo Zietto, grazie per le tue gentili parole, è anche uno dei miei preferiti .....
    mi sa che lo dico di troppi titoli, ma in fatto di cinema sono abulimica .... Miaooo
    e carezze al tuo felino nero Isidoroso ffrrrr

    RispondiElimina
  7. Ally si Scott ha alternato spunti geniali con successi più di cassetta anche se di ottima fattura. Ma questo film è un gioiello, sa giocare con gli certe " americanate" elevandole a poesia. Miagolii affettuosi

    RispondiElimina
  8. Marilena amo moltissimo questo finale, quella Ford Thunderbird sospesa nell'irreale per sempre; l'amicizia sincera senza remore, che sceglie un solo momento libero ad una intera vita di compromessi e sottomissioni.
    Si amo queste due donne combattive e splendenti che non si arrenderanno mai.
    Un mondo di fusa amica mia ffffffrrrrrrrrr
    ps
    però Keitel aveva una parte adorabile,
    per lui si poteva fare un'eccezione. miaaooo

    RispondiElimina
  9. EliJoe, Sarandon e Davis sono magnifiche ,
    resteranno impresse per sempre con i loro capelli ribelli al vento su quell'auto verde
    lanciata verso il sogno.
    Un abbraccio spaziale
    ps
    sai è un mistero, dell'auto non se ne è saputo più nulla .................

    RispondiElimina
  10. Questo film condensa aspetti cari e fondamentali della mia vita: l'amicizia e il viaggio, quest'ultimo inteso come libertà di movimento, abbandono di sè, leggerezza e spensieratezza.
    Uno dei miei preferiti.
    Bella scelta.
    Ciao.

    RispondiElimina
  11. E' splendido! Amare la libertà...fino all'estremo. Amare l'amore, l'amicizia...C'è una grande sofferenza in questo...e tanta vita... TVB Cla

    RispondiElimina
  12. Ci sono storie, vere o inventate non importa,
    che riescono a darti una bella spinta, che ti fanno riflettere un attimo sul senso
    di certe cose, che superano l'ipocrisia.

    Interpretazione toccante oltre che ben scritta; hai messo la marcia in folle , come Thelma e Louise…
    Baciotti
    Giulia

    RispondiElimina
  13. Si amare profondamente ed essere liberi mentalmente è la rivoluzione pèiù grande .... bye bye Giardi fffffrrrrrr

    RispondiElimina
  14. Eh si anche uno dei miei preferiti MiLady,
    amicizia e viaggio - anche solo mentale - sono due dei grandi temi dell'umanità con amore e libertà, alla base del vivere .
    Grazie di essere passata da ste parti miaoooo

    RispondiElimina
  15. Forse Cla è necessario soffrire per comprendere. Ma qualsiasi prezzo è sempre è poco per sentirsi liberi , sopratutto con se stessi. Ti abbraccio miai dolce micetta.

    RispondiElimina
  16. E' vero Giulia, a volte anche un film ti fanno vedere le cose in modo diverso e ti possono ispirare nuove vie. Un baciotto a te cara

    RispondiElimina
  17. Un film "cult" per una generazione di donne. Due gatte selvagge sulle strade della libertà.

    Ciao!

    RispondiElimina
  18. indimenticabile Brad Pitt in quella scena di Thelma e Louise!!! eheheh
    un film che ha fatto storia e mi ha sempre commossa per il finale troppo tragico...
    buona serata ^_____^

    RispondiElimina
  19. Due gatte selvagge ...... mi piace l'idea Lago,
    miaooooooooooùùùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
  20. Era un bel cast mia cara Pupy, un bel film è fatto di mille sfumature e una grande magia.
    miaooooooooooooooooooùùùùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
  21. Hai raccontato molto bene,con le parole e con le immagini,una delle più belle storie del cinema americano.
    Un sogno recondito,la voglia di essere,a qualunque costo.

    RispondiElimina
  22. sai che non l ho mai visto ! presto mi rifarò:)

    RispondiElimina
  23. Hallo Costantino, grazie, un film che vedo dai commenti ha segnato veramente un immaginario collettivo, visto il riscontro positivo. Miao

    RispondiElimina
  24. Silvia si cercalo assolutamente, è imperdibile.
    Miagolii affettuosi e variegati miaooooùùùùù

    RispondiElimina
  25. amo questo film, l'ho visto almeno 6 volte e ogni volta lo guardo con occhi diversi, in modo piu' approfondito...
    Bellissimo

    RispondiElimina
  26. Cri già di Avatar hai un musetto amabilissimo.
    Grazie del passaggio qui in questo mondo felino e folle. Anch'io adoro rivedere i films che amo, ogni volta ti dà sensazioni nuove.
    Un saluto micioso miaaaoooooùùùùù

    RispondiElimina
  27. ciao Fely
    buona domenica ^__________^

    RispondiElimina
  28. Miao Pupy , Buona serata domenicale a te miao

    RispondiElimina