domenica 17 febbraio 2013

Festa del Gatto a fumetti

Remore per il San Valentino imperversante, ma mai per qualunque cosa renda omaggio ed onore ad un felino. Il 17 febbraio addirittura è il gatto signore della giornata, come poterlo ignorare. Eccolo aggirarsi tra fumetti sottoforma di stregatto o d'investigatore umanoide, come protagonista irriverente e sardonico, alle prese con canarini e topastri insopportabili,  alleato di anomale eroine miciose, compagno di criminologhe, romantico avventuriero, randagio innamorato, o magica  creatura incontrata in una storia impossibile da dimenticare, perchè un gatto se ti guarda negli occhi ti ruba il cuore per sempre.         miaaaaaaaaaaaaaaaaaooooooooooooùùùùùùùùùùùùùù
 

29 commenti:

  1. Che luccicosa libidine per gli occhi, questo post! Da scaricare le immagini e farle vedere all'Isidoro!
    Buona Festa dei Gatti, amica felina!!!! :D

    RispondiElimina
  2. è proprio vero che il gatto nei fumetti è molto presente, ma non ci avevo mai fatot caso eppure ne conosciamo tanti e tutti famosissimi

    RispondiElimina
  3. Le petit chat

    E' un gattino nero, sfrontato, oltre ogni dire,
    Lo lascio spesso giocare sul mio tavolo.
    A volte vi si siede senza far rumore,
    Quasi un vivente fermacarte.
    Gli occhi gialli e blu sono due agate.
    A volte li socchiude, tirando su col naso,
    Si rovescia, si prende il muso tra le zampe,
    pare una tigre distesa su di un fianco.

    Ma eccolo ora - smessa l'indolenza -
    Inarcarsi - somiglia proprio ad un manicotto;
    E allora, per incuriosirlo, gli faccio oscillare davanti,
    Appeso ad una cordicella, un mio turacciolo.
    Fugge al galoppo, tutto spaventato,
    Poi ritorna, fissa il turacciolo, tiene un po'
    Sospesa in aria - ripiegata - la zampetta,
    poi abbatte il turacciolo, l'afferra; lo morde.
    Allora, senza ch'egli la veda, tiro la cordicella,
    ed il turacciolo si allontana, e il gatto lo segue,
    descrivendo dei cerchi con la zampa,
    poi salta di lato, ritorna, fugge di nuovo.
    Ma appena gli dico "Devo lavorare,
    vieni, siediti qua, da bravo!" si siede.
    E mentre scribacchio sento
    che si lecca col suo lieve struscio molle.

    Edmond Rostand


    Rostand è solo uno dei tanti, illustri poeti, che hanno raccontato il fascino misterioso dei gatti.
    Ma questa poesia è di una tenerezza unica!
    T'allego il link dove l'ho scovata e dove ci sono altre, meravigliose poesie dedicate ai gatti, dal sulfureo Baudelaire al nostro Rodari.
    Tutte belle e tutte diverse.


    RispondiElimina
  4. Mannaggia, m'è partito il commento senza il link :)

    http://digilander.libero.it/gattiearte/poesia.htm

    RispondiElimina
  5. Auguri a tutti i gatti, meraviglioso modo di ricordarli; la prima e l'ultima mmagine da infarto, anzi da miauuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!

    RispondiElimina
  6. Auguri a tutti i gatti.

    Immagini stupende, Fel.

    RispondiElimina
  7. L'Isidoro ce lo vedrei con una tipa sul rosso ....... buona festa a Lui e a tutti gli a-mici mici miaoooùùùù ffffffffrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  8. Sono creature incantevoli, ipnotico il loro fascino ricco di mistero, come resistere ad osservarli, e ammirare lo stile con cui affrontano la vita. Naturale che avessero anche nel mondo a fumetti un loro spazio fantastico. Grazie Marilena del brano delizioso

    RispondiElimina
  9. "I gatti sono
    meravigliosi, suggeriscono l'idea
    della lussuria, della pulizia, del
    piacere voluttuoso " Charles Baudelaire

    Il tuo link è gattosissimo miao, grazie Marilè

    RispondiElimina
  10. ..... Diego, Catwoman è assolutamente irresistibile : essenza della felinità e della femminilità. miaaoooùùùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
  11. Grazie Gianna, i mici ti ringraziano e ti mandano fusa e miagolii affettuosi ffffrrrr

    RispondiElimina
  12. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200129894803904&set=a.1535290315986.69371.1646681234&type=3&theater
    La mia micia contenta ti saluta :)

    RispondiElimina
  13. Si Pupy, certi musi ci sono così familiari che finiamo per isolarli dal loro contesto, Silvestro è ovunque, ma sopratutto è un fumetto, un cartone animato, lì lo abbiamo conosciuto e amato ..... quel Twitty è insopportabile e petulante !!!!!! MiA000000

    RispondiElimina
  14. Ma Lorenzo è divina ! come si chiama ? Auguri felini anche a Lei miaoooooooùùùùùùù

    RispondiElimina
  15. Mia figlia l'ha chiamata Mimì :DDDDD
    Io la chiamo Mignina hahhaha
    Ciaoo

    RispondiElimina
  16. Graziosissima Mimì ...... Mignina è molto mandrognesco, una mia zia chiamava così le micie ........ Buonanotte Lorenzo

    RispondiElimina
  17. Tutte i riferimenti che hai scelto sono fantastici ma un occhio di riguardo ce l'ho per Blacksad perchè è sensazionale,geniale, drammatico, lodevole.

    RispondiElimina
  18. Blacksad lo scovato per caso, non poteva sfuggirmi un tipo così Robbin. Grazie della visita, buona passeggiata tra le mie follie. miaooooùùùùùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D A casa ho tutti e 4 i volumi!

      Elimina
    2. Affascinanti .... ottima scelta miao

      Elimina
  19. Adoro i fumetti anche io, nel mio piccolo. Quando vengo in patria ne compro sempre.
    Ma il motivo per cui mi inoltro nel tuo blog in punta di piedi e per ringraziarti di cuore.
    Una frase come questa mi ha colpito e commosso:
    "Ecco quei neri, quei sensi che feriscono i colori, contaminandoli in colori bruciati, riarsi, consumando l'immagine stessa".
    è un'interpretazione del mio modo di dipingere che pochi avevano fatto, così incisiva e sobria, penetrante. Sei anche tu una pittrice, dice Zio Scriba, mio grandissimo amico e mi ti immagino così come scrivi, graffiante.
    Ancora un grazie grande così.
    Enzo

    RispondiElimina
  20. Naturalmente non era "sensi", ma scuri.
    Mi scuso.
    Enzo

    RispondiElimina
  21. Un bellissimo omaggio ai nostri amati felini! Inutile dire che la mia preferita è l'immagine presa da 'Julia' (a proposito, nel prossimo numero ci sarà Genova...), non solo per il fumetto (che continua a mantenere, grazie a Berardi, una qualità alta, ma anche per quel faro molto Irish che si vede sulla parete della stanza e, soprattutto, per la micia 'Toni' che è pressochè identica, soprattutto nelle movenze, alla Titti versione bianca!!!
    Un bacio miciotta

    RispondiElimina
  22. Grazie a te Enzo, le cose che hai dipinto sono veramente particolari e diverse, e quello scritto mi ha molto colpita. Nicola non avrebbe fatto un gesto così se non avesse creduto anche lui nelle tue capacità, oltre che per questa amicizia " oltre confini " che vi lega. Un po' graffiante lo sono per sopravvivenza di gatta randagia, ma miciosamente miao. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  23. tranquillo sapessi le lettere e i refusi che spargo io in blogsphera ffffffffffrrrrrrr

    RispondiElimina
  24. Cla, Toni è troppo la nostra Titti Kattivik in bianco, è perfetta come compagna della dolce e decisa Julia, mi piacevano molto quelle due immagini, la miciona sembra proteggerla e confortarla nelle notti lontana dalle indagini , riemergono i veri mostri di dentro.
    Un bacio fumettoso mia cara fffffrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  25. ciao Fely.
    buona domenicaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  26. Buona domenica anche a te bella Pupy miao

    RispondiElimina
  27. Arrivo in ritardo, ma ero tranquillo perché sapevo che avresti celebrato al meglio (chi meglio di te?) l'adorato felino!

    RispondiElimina