martedì 8 dicembre 2009

Casablanca

Seconda guerra mondiale, il mondo è impazzito. Casablanca: il Rick's Cafè Americain, dove Sam suona al piano. Tutti finiscono da Rick prima o poi, poliziotti francesi, spie naziste, fuoriusciti antifascisti, avventurieri, donne disperate,trafficanti, e chi cerca un visto per Lisbona per fuggire. Rick osserva, imperturbabile a tutto e a tutti, con cinico distacco, ma velato di malinconia e anomala compassione. Tutti finiscono da Rick e un giorno anche i coniugi Lazlo, lui è un leader della resistenza, lei, Ilsa, capiamo subito che fa rivivere il passato di Rick e Sam. Si sono conosciuti a Parigi, Rick era innamorato di Ilsa, lei credeva il marito morto, ma scopre la verità mentre i tedeschi invadono la città, gli dice : "Baciami come se fosse l'ultima volta", poi scompare senza spiegazioni, lasciandolo con una disillusione amara che lo segna. Rick attraverso il capitano Renault, legato a Vichy, ma pronto sempre al proprio interesse, può avere le lettere di transito che sarebbero la salvezza per i Lazlo. La passione si riaccende tra lIlsa e Rick. Ma quando lui capisce che il marito è invece pronto a sacrificarsi per salvarla, amore,dovere e patriottismo lo convincono a lasciarla, le fa credere che fuggiranno insieme, invece all'aeroporto le dà l'addio straziante. Renault, stanco della propria odiosa collaborazione con i nazisti, copre la fuga e sceglie di andarsene nella nebbia con Rick. Archetipi, generi, stereotipi, protagonisti duri, forti e fragili, una storia che può cadere nel baratro del kitsch ad ogni passo, e invece ha un perfetto equilibrio di avventura, propaganda, romanticismo, epica, passione, ribellione,ricordo e presente. Rick è un ideale maschile da cinico sentimentale, avvolto dal fumo della sua sigaretta, con uno sguardo scevro da ogni impulso, freddo e pronto al grande gesto, duro e ferito, eroe antiromantico che accende l'istinto femminile, come dice Renault : “Rick è il tipo d'uomo, che se io fossi una donna non potrei che innamorarmene”. E l''amore trionfa, ma non nel solito cliché, ma con l'altruismo di chi sa mettere da parte i suoi desideri per idealismo, compiendo un gesto d'amore ampio a tutta l'umanità in pericolo : "I problemi di tre piccole persone come noi non contano in questa immensa tragedia". Ma tutto è qui simboli che si mischiano insieme, scene, frasi , visioni ,così non possiamo che alzarci in piedi anche noi quando nel locale s'intonano le note della Marsigliese e tutti la cantano umiliando e sfidando i nazisti. Sospirare mentre Ilsa chiede a Sam di suonarle ancora “As time goes by", e sorprenderci che un Rick distrutto, fragile per la prima volta, chieda lo stesso tormento. E avere gli occhi lucidi della Bergman mentre Bogart le dice addio augurandole " Buona fortuna bambina". E sorridere che Renault di spalle se ne vada insieme a Rick che predice:” Louis, credo che questo sia l'inizio di una bella amicizia “ E ascoltando il piano di Sam che suona, mentre il tempo passa, noi chiediamo ancora di rivedere questa storia, ancora, come fosse l'ultima volta.

Dedicato a Elisena la strega che sente i film mentepaticamente

36 commenti:

  1. Buona sera FEL,grandioso film,ottima interpretazione degli attori,i due principali su tutti,bella storia,dove l'Amore vero non muore mai.
    Quanti vorebbero vivere una storia simile?
    Penso molti,è un film che ogni volta che si vede,ti prende l'anima,ottime le riprese,quella luce sui volti dei protagonisti,è una vera magia del regista,e la canzone,e beh,ha fatto storia.
    Bellissima e dettagliata presentazione,complimenti.
    Buona serata Fel.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  2. Più di un film, un autentico mito!

    Hai ragione, mentalismo...

    RispondiElimina
  3. Capitano gentilgatto grazie, sei sempre così affetttuoso, mi sa che l'ho fatta lunghetta con sto post, ma è un film talmente affascinante ....... anzi avrei ancora da dire , le tante battute, gli sguardi tra Bogart e la Bergman, le occhiate furbesche di Rains, i personaggi di contorno, e il Cafe di Rick, un non luogo dove tutti cadono, centro per un momento del mondo e suo specchio. Ecco mi dilungo di nuovo ...... Ti mando un bacio grande grande ......... - chi non vorrebbe vivere una amore così ? - dici, mi sa che oltre che Capitano e gentiluomo, sei un duro sentimentale anche tu .......

    RispondiElimina
  4. Hallo Alfa, e si le coincidenze a volte, intramontabile titolo, un momento magico di attori, storia, scene, composizione filmiva e come dice Achab, e il refrain non il tempo che passa , ma senza tempo.Un caro saluto miaoooo

    RispondiElimina
  5. Film "unforgetable". Due volti indimenticabili e quella canzone, che lacera l'anima di nostalgia.Bellissimo post,cara Felinità e le tue parole nella sintesi-commento sono perfette e lo fanno rivivere intensamente...Sono sicuro che ti piace Hitchcock, anche nei suoi film ci sono interpreti e volti indimenticabili.Un ruggito leonesco...:-)

    RispondiElimina
  6. Fel, ma questo è un capolavoro.
    Uno dei film più belli in assoluto della storia del cinema.
    Amo tutto di questo film.
    Tutto!
    Gli interpreti.
    La storia.
    Il finale.
    E' uno dei finali più azzeccati della cinematografia universale.
    E Bogart......Bogart e Rick, sono la stessa persona. Non poteva avere altri lineamenti Rick, nessun'altra voce, nessun'altra anima se non quella di Bogart.
    Il fascino meraviglioso dell'uomo.
    E quello dell'attore.
    E quello del personaggio.
    E l'atmosfera del Rick's Cafè che permea il film, con la splendida ed immortale: As time goes by, che sprigiona come le volute di fumo della sigaretta di Bogart.
    Impossibile non innamorarsi di questo film.
    Appassionato e profondo ed esaustivo il tuo prologo. Un film così merita appieno la passione di chi lo commenta.
    Un bacio, Fel
    10 e lode
    Marilena

    RispondiElimina
  7. Un mito intramontabile :)

    Clelia

    RispondiElimina
  8. Ah Fel,
    quanto sei capace di farci sognare!!!

    RispondiElimina
  9. Hello,
    I invite you to visit my blog.
    Kisses.

    RispondiElimina
  10. sono passata, per augurarti un buon natale e un felice 2010

    RispondiElimina
  11. Ottima scelta!
    Un film grandioso! E bella descrizione.
    Un abbraccio Fel!

    RispondiElimina
  12. Fel,
    vai da me a prenderti i miei angeli, se vuoi.
    baci

    RispondiElimina
  13. I have snow for you

    http://www.bloggerbuster.com/2008/12/simple-snow-effect-widget-for-blogger.html

    Its beautiful a few snow flocks
    not to many
    I have it also yeahhhhhh......
    :-)

    Its easy and safe !!!!

    hugs from us =^.^= meow meow.....

    RispondiElimina
  14. Mitico Film e mitica Lucy Fel che ha creato un capolavoro nel capolavoro!
    Non ho parole Lucy Fel, la tua grazia, semplicità ed eleganza per me traspaiono dalla foto sorridente di Ilsa che invita Sam a cantare ancora!
    L’ho sempre detto che “il tuo cinema” dona immensi effetti speciali emanando dolcezza, fragranza, musica e rapiscono noi “lettori”, costringendoci liberamente a sognare.
    Quanto amore, Lucy Fel, in questo film, lo si può annusare e desiderare, perché immortale!
    La strega mentepatica è felice di aver ricevuto in dedica un film così tanto grande ed eterno!
    Grazie Lucy Fel, grazie attraverso la dolcezza di quel sorriso che esprime molto più di quanto io possa dirti.
    Un bacio luminoso come lo sono le luci del tuo blog!
    Elisena, colei che colleziona pagliette!

    RispondiElimina
  15. Leonoso miaooooo, e si un film davvero indimeticabile, senza tempo gli sguardi di Bogei ed Ingrid, ma tutto è un meccanismo perfetto che prende il cuore per sempre.
    Ma certo che amo Hitch è uno dei miei preferiti qui lo si è già incontrato :

    http://felinita.blogspot.com/2009/10/la-congiura-degli-innocenti.html

    http://felinita.blogspot.com/2009/09/lombra-di-un-dubbio.html

    http://felinita.blogspot.com/2009/08/intrigo-internazionale.html

    http://felinita.blogspot.com/2009/04/under-capricorn.html
    e ancora lo si vedrà da ste parti.
    Un caro saluto felino collega

    RispondiElimina
  16. Lo sapevo Marilena che questo finale ti sarebbe piaciuto, questa volta, non sdolcinato, passionale con realismo, sacrificio e idealismo ... e quella strana amicizia finale. Mi piacciono le amicizie folli, come quelle tra una gatta randagia e una strega dall'antro oscuro. Un bacio sulle note di As time goes by

    RispondiElimina
  17. Vero Clelia, ci sono momenti che sono per sempre, e questo film riesce ad esserlo nel tempo, anzi mentre il tempo passa. Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Carissima Sara, grazie sei sempre un angelo, e per averti vicina verrò a prenderti travestita d angioletto di natale. Un bacio miaoooooo

    RispondiElimina
  19. Miao Sol Piccola, ben passata e grazie degli auguri. Li ricambio con piacere e vrrò a trovarti. Un anno gioioso a te

    RispondiElimina
  20. L'unotta sono contenta che il film ti è piaciuto. Ti mando un mondo di fusa miaoooo

    RispondiElimina
  21. Oh Giardi film da vedere, rivedere, ririvedere, riririvedere ......... un salutone

    RispondiElimina
  22. And that he says the friend snow cat...? an Anya kiss from countless surprises

    RispondiElimina
  23. Miaoooo Elisena, folle collezionista di cappellini di paglia.Era inevitabile dedicarti un film con una storia grandiosa ed eterna, a te che sai raccontare storie fiabesche. Un sorriso dolce e contagioso tutto tuo da spandere in giro come un prfumo costosisssimo.

    RispondiElimina
  24. Miaooooolosissima Fel, Hitchcock è, a mio parere e gusto,il più grande della storia del cinema e i suoi film li ho visti tutti.Parlavo in generale, ma ne avevo in mente uno in particolare, "La donna che visse due volte" (Vertigo), con quella K.Novak (che hai messo come icona di felinità del tuo felinissimo blog!),che mi aveva tanto sedotto da bambino,quando l'ho visto in TV la prima volta.Avrò avuto sei anni e mi è rimasto indelebilmente nella memoria. A parte l' "acrofobia" di lui, su cui vive il film,mi si è fissato nella memoria il loro secondo incontro, con lui che l'ha persa ma l'ha sempre in mente e poi la trova casualmente ma non sa cosa pensare eppure...e la "costringe" a rimettersi quegli abiti,a rifarsi bionda e con la stessa pettinatura...e c'è quella scena in cui lei,entra lentamente nella stanza, uguale a prima e James S. seduto che la fissa.Indimenticabile(per me).Ruggisco teneramente sul tuo sensuoso miaooo.

    RispondiElimina
  25. Miaooooo Leo , dimenticavo questo appunto del recente passato :

    http://felinita.blogspot.com/2009/04/blog-post_12.html

    lì avevo già parlato di Vertigo, non è solo il mio Hitch preferito, ma uno dei più bei film visti, intrigante come pochi, torbidamente affascinante, "malato", con una vestizione-spogliarello che dà veramente la vertigine.
    Una serie di miagoliii assortiti

    RispondiElimina
  26. Ehi Lucy fel, sono sempre io. E' piaciuto proprio a tutti il tuo Film. Perfino ad Amaranta che non ama i "lieti fine".
    Hanno atteso tutti il finale col fiato sospeso e poi..l'amore e l'amicizia e la "riscossa" e l'aereo che parte...insomma, un successone!
    Ma... li senti? Canticchiano ancora la Marsigliese e la canzone di Sam e con le gote arrossate, un pò x l'emozione e un pò perchè nel tuo cinema ci sono troppi caminetti accesi, "abbandonano" con compostezza la Sala.
    Fuori sono già accese le luci del Natale, fa Bello, fa "effetto!
    Ora 4 passi e poi tutti a casa, portandosi dietro un cartoccetto di caldarroste che quel simpatico Extra che viene da Casablanca vende all'angolo della strada, proprio vicino al tuo Cinema, sempre attorniato da gattoni randagi.
    Eh sì, lui è là perchè sa che da te vengono solo "buoni" clienti!
    Un bacio ed un A presto e ancora un grazie,
    amica mia!
    Elisena, colei che non riesce mai a sbucciare per bene le castagne!

    RispondiElimina
  27. Mi piace come disegni il mio Cinema, ormai lo sto immaginando realmente anch'io, a parte i caminetti ....... esagerata, sono solo 4, si va bè sono grandini ..... non è vasto, anzi raccolto, è tutto rosso, veluttoso, con poltroncine comodissime. E poi ......
    Sei un amore Elisena, mi diverto un mondo con ste cose, e sappi che non possono mancare i venditori di castagne , e non solo perchè ho
    " buoni " clienti, ma percheè sanno che Lucy Fel, è straghiotta di castagne, in tutte le loro forme. Una sfilza di fusa di tutti i colori tutte per te. ffffffffrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  28. Indimenticabile. In ogni fase della mia cinefilia ho trovato modo per apprezzarlo...

    RispondiElimina
  29. Ci csono cose che neppure il tempo muta, anche dentro di noi. miaoooooo Gegio

    RispondiElimina
  30. E' uno di quei film senza confini spazio-temporali.
    Mi piace tanto..ed ogni volta che lo vedo..è come se fosse la prima volta.
    Ciao bedda gatta musotta coccolosa dolcissima e gentilissima..sei proprio una dea felina..tu sei di un'altra epoca.
    Poche sono come te...lo sai vero?
    Un bacione e grazie di essermi amica.
    Miao per un bel saturday night fever.

    RispondiElimina
  31. Mia Musa splendida, come sei cara, grazie di queste parole tenere tenere. Dea felina ..... wow mi fai sentire tanto Bastet ....... miaooo
    E si un film che riesce a rendere dei cliché una magia di emozioni. Perle rare come l'amicizia. E questo sentimento tra i più puri te lo dedico con il cuore. Un bacio

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia Casablanca, mi ha fatto venire voglia di riveredlo assolutamente! Anzi, adesso esco e parto alla ricerca del DVD sperando di spuntarla nei negozi affollati pre-Natalizi!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  33. Mi piacciono questi impulsi passionali improvvisi e irresistibili. Un bacio Vittoria

    RispondiElimina
  34. eheheheheheheheh
    il mentepaticamente non lo avevo mai sentito...
    ma Casablanca è un film senza tempo che ha fatto la storia del cinema... non poteva mancare da te!!!!

    RispondiElimina
  35. Mioooooo Pupy e si non poteva mancare.
    Eh da quste parti si sentono cose incredibili e felinissime come mentepaticamente, tipica espressione gattesca miao miao miao

    RispondiElimina