sabato 12 dicembre 2009

Sandro Botticelli

Nell'ambiente culturale neoplatonico della Firenze medicea, la corte cerca d'incarnare un' ideale di bellezza e armonia intellettuale. Botticelli vi apporta reale malinconia, inquetudine ed irrequietezza, anche solo nelle vesti mosse di una Giuditta. In lui le teorie prendono vita, sublimata esteticamente in una forma plastica quasi esasperata, ma mai smaterializzata. L'uomo un centro universale, con la sua doppia natura materiale e spirituale egli può contemplare il divino, ma proprio quella componente passionale dei propri istinti lo può precipitare ad ogni istante. Venere nasce nuda da una conchiglia, dea statuaria che sorge dalla spuma del mare e viene sospinta dal soffio vitale di Zefiro, il vento fecondatore abbracciato alla sua amante Clori, simbolo della fisicità dell'atto d'amore. Sulla riva della spiaggia di Cipro, l'isola cara a Venere, Ora,la ninfa che presie al mutare delle stagioni, porge alla dea un manto primaverile di fiori per proteggerla pudicamente. Dea dalla natura terrena e celeste, diviene l'equilibrio tra l'esaltazione della bellezza classica e di quella pura cristiana, l'amore fisico e quello spirituale, con la semplicità disadorna e nuda dell'anima, unica vera eternità. Tutto il mondo simbolico ed allegorico si realizza ne La Primavera trionfo di miti, significati misteriosi,che mantengono i loro segreti arcani ancora dopo secoli, di una bellezza perfetta in ogni particolare dalla ciocca di capelli al petalo dei mille fiori di quel giardino incantato senza tempo, che irretisce lo sguardo per sempre.

49 commenti:

  1. Ciao Fel,è domenica,è il tuo onomastico,Santa Lucia,tanti cari auguri.
    Bello il tuo post,di notevole impatto emotivo,presentato magistralmente,come solo tu sai fare,e si le sue opere hanno lasciato il segno,un segno indelebile,grazie per questo post.
    Buona notte Fel.
    Un bacio,e ancora auguri.

    RispondiElimina
  2. Grazie mio Capitano gentilgatto, sei un tesoro a farmi gli auguri per l'onomastico. E grazie del complimento , ma le opere di Botticelli sono un incanto, ricordo che nella sala degli Uffizi dove esponevano La primavera e La Venere sono stata ferma, intance per un periodo lunghissimo , non riuscivi a staccarmi, solo l'ammirare quel tappeto di erbe e fiori così cesellati dal pennello, faceva perdre la cognizione di tempo e sapzio.
    Ti bacio Massimo sei un amico profondo e caro.

    RispondiElimina
  3. Adoro anch'io Botticelli...

    Vengo anche a casa tua per porgerti i miei auguri sinceri di Buon Onomastico

    Kissssss!

    RispondiElimina
  4. Ciao Fel,
    non sapevo che il tuo nome fosse Lucia.
    Allora ne approfitto anche io per farti tanti auguri! Buon onomastico! ^_^

    A me piace molto Botticelli e trovo la tua descrizione perfetta! Ora guarderò le immagini ancora un po'! Un abbraccio Fel

    RispondiElimina
  5. Auguri, Lucy.
    Che questo giorno sia per te un giorno perfetto.
    La perfezione a cui molti di noi aspirano e che, purtroppo quasi mai è alla nostra portata. Gli artisti geniali, i maestri, come Botticelli, che della perfezione della bellezza ne hanno fatto poemi visivi.
    La stessa perfezione delle sante dagli occhi stellati e preveggenti, come quella che porta il tuo nome.
    Se Dante ha sapientemente descritto l'inferno nelle sue atmosfere di fiamme e di peccato, così altrettanto bene, invece,ha saputo descrivere il paradiso, Sandro Botticelli.
    La bellezza e la malinconia, ma anche la vita ed il movimento. Lo splendore del corpo femminile e della natura. La minuzia certosina di cesellatore, di orafo e di miniaturista con cui Botticelli evidenziava nelle sue tele, la preziosità dei dettagli nella perfezione dei particolari. Un cantico del paradiso, la sua opera. Un paradiso di capelli, occhi e ventri femminili. Appena soffusi, gli sguardi, da una malinconia interiore. E sullo sfondo una natura vivida, generosa. Primaverile.
    Una natura fertile. Femminile.
    Un bacio, Lucy, cantrice preveggente e lungimirante.
    Le maghe, le sante e le gatte che, nello splendore degli occhi, tutte hanno il dono della luce.
    Marilena

    RispondiElimina
  6. Si narra nella contea che il gatto cinefilo, raramente cinofilo; per quegli ovvi motivi ogni tanto smentiti dalla storia,ogni tredici dicembre facesse un mega party: il più hollywoodiano che si potesse immaginare.
    13 dicembre 2009 ore 9,34
    ............ si brinda!!!
    Su brindian su brindian /\/\/\
    ECCIU'

    RispondiElimina
  7. Ma luminosa Stella grazie, sei sempre tanto cara e affettuosa, visto il tuo nome-blog così luminoso, il giorno dedicato ad un nome che porta la luce con sè ti appartien un po'.
    Botticelli ha una raffinata bellezza che rapisce i sensi e la mente.
    Ti abbraccio mia cara.

    RispondiElimina
  8. Miao L'unotta grazie anche a te, sei un dolce angelo. Si le immagini botticelliane ispirano una estetica meraviglia di pace malinconica,sensuale e riflessiva. Un bacio

    RispondiElimina
  9. Innanzitutto auguri di buon onomastico.
    Quale altro post potevi mettere se non sul pittore della bellezza rinascimentale in occasione del tuo onomastico?
    La Venere e la Primavera furono una delle prime opere che vidi da ragazzo quando andai la prima volta a Firenze. Stupore e meraviglia provai, anche confrontando le altre operedi altri pittori.
    Siamo nel rinascimento fiorentino, si riscopre la filosofia platonica a scapito di quell'aristotelismo filtrato dalla chiesa che l'ha reso arido e sterile perchè impossibilitante a dare risposte su Dio.
    Piene di simbolismi allegorici le opere del Botticelli tentano di rimettere ordine ai valori di allora dove la fede e il concetto di idea erano stati messi in discussione dalla ragione, appunto di stampo aristotelico. Ecco il perchè della rinascita platonica.
    Le linee verticali, abbondanti nelle opere del Botticelli, spingono al pensiero divino e alla introspezione. L'ordine dlle cose è compreso solamente nell'idea, nel caso della Venere dall'idea di bellezza.
    L'uomo in questo contesto torna ad essere al centro del mondo fatto ad immagine e somiglianza di Dio ma a cio viene dato il dono di apprezzare il bello.
    Pittore di rottura, io penso, per il modo di vedere di allora. Mentre prima l'immagine era puramente divina, da contemplarsi e praticamente assente di figure umane ora nelle sue allegorie l'uomo è presente insieme agli angeli.
    Questo modo di vedere porterà poi ad un ritorno della ragione, una nuova ragione intesa come rex estensa e dono divino con Cartesio.

    RispondiElimina
  10. Grazie Marilena, sei la strega con l'antro buio più luminoso che si possa immaginare.
    La perfezione di Botticelli non è fredda,ma come dici tu fertile e femminile bellezza delle cose anche le più minute, all'interno di un disegno ricco di simboli, di rimandi storici, mitologici, filosofici. Un mondo di riferimenti colti che però sono espressi in una visione aperta a tutti, perchè pura nella sua essenza da essere raccolta anche al primo sguardo, proprio come laDivina Commedia che citavi, è già indimenticabile con i suoi versi ascoltandola semplicemente, senza conoscere i vari strati intellettuali che Dante nasconde in essi. Sei una strega meravigliosa miaaoooo

    RispondiElimina
  11. Miao Ecciù, come va l'allergia ? lo so che il tuo passare di qua fa danno con tutti sti peli felini che svolazzano, per questo te ne sono grata. Certo oggi brindisi e bagordi gatteschi, con mille prelibatezze da gattoni strachic, allora tutti nel mio cinema per un cin cin a tutti noi della contea che ci aspettino giorni luminosi come il nome di questa festa dispensatrice di regali e luce.
    Ti abbracio con tante fuse ..... al diavolo l'allergia per una volta miaoooooooo

    RispondiElimina
  12. Ecciù incredibile ma stai bene lo stesso dopo tutte ste fusa, ma alora sono l'unico gatto per i non provi allergia ..... misteri luceschi

    RispondiElimina
  13. Lorenzo, grazie del pensiero. Hai fatto un trattato filosofico magnifico di accompagnamento a questi quadri, al fascino medievale con tutte le sue oscurità illuminanti, ecco la luce accecante dell'umanesimo. L'uomo al centro capace di poter vedere il divino, perchè classcamente in lui. Ma dove c'è immensa luce ci sono grandi ombre, e il cammino dell'uomo è ancora lungo.
    Quelle fragilità che Botticelli intuiva e inseriva tra le pieghe di una veste. Un bacio
    sei veramente Logos nella nebbia !!!! miaooo

    RispondiElimina
  14. Oh certo, il cammino sarà ancora lungo e a tutt'oggi ancora non completato. Io poi penso che non si completerà mai, è una evoluzione continua alla ricerca del noumeno, come diceva Kant.
    Luci ed ombre ma dove prevale la luce e doce c'è luce c'è bellezza,questo intendeva anche il Botticelli. Bisogna arrivare poi alla pittura fiamminga o a Leonardo perchè la tenue luce che esce dall'oscurità faccia intravvedere la realtà, i volti segnati dei contadini, i signori d'allora mai sorridenti.
    Un ritorno al cupo motivato dalla riscoperta del reale. La ragione porta inevitabilmente a scoprire quello che c'è nell'oscurità, il disvelamento come dicevano gli antichi greci, far uscire la verità.
    Ma questo dualismo sacro-reale uomo-dio è ancora oggetto oggi di ricerca e di riflessione filosofica.
    Nota l'annunciazione, Maria si atteggia come se rifiutasse l'annuncio dell'arcangelo, cosa nota in effetti dalla Bibbia, ma esaltata in questo quadro e sullo sfondo l'albero di carrube, simbolo di Giovanni.
    Fanno molto pensare queste iconografie.

    RispondiElimina
  15. Dimenticavo, l'arcangelo ha l'indice alzato in alto, altro simbolo del battista.

    RispondiElimina
  16. Il tuo post descrive meravigliosamente bene perché mi piace Botticelli!

    RispondiElimina
  17. ‘pomeriggio Lucy Fel! Sono uscita con l’amore mio per fare piccoli acquisti di Natale da mettere sotto l’albero e chi ti incontro sul Corso? Il garzone della Cioccolateria di fronte al tuo Cinema!
    E’ sempre cordiale il ragazzo, nonostante sia così giovane è di una educazione squisita e, con garbo, mi dona dei biglietti d’ingresso gratuito per una mostra del Botticelli che si svolge proprio nella hall del tuo locale. Che bella sorpresa! E pensare che volevamo passare di lì per farti gli Auguri per l’Onomastico!
    Beh, i regalini possono attendere, veniamo subito da te!
    Eccoci qua, ma quanta bella gente incontriamo…c’è Amaranta, Achab, Logos, Stella, L’UnaStella, Alfa e tante altre stanno per giungere!
    Ma che ospitalità, Lucy Fel. Odore di confetti e deliziose ciliegine ricoperte da finissimi bottoncini di cioccolato fondente giaccioni su vassoi natalizi posti sui tavoli, per essere offerti ai noi visitatori!
    E che tepore primaverile c’è in questa sala! No, non sono i tuoi caminetti. Dei quattro uno solo arde legna. E’ la magia che esce dai quadri, così luminosi, è quella che scalda l’ambiente.
    Senti, per favore, Logos si è “piazzato” da più d’un quarto d’ora davanti al quadro della Venere, puoi “schiodarlo” con una scusa, lo voglio ammirare anch’io!
    E va be’, ti svelo un segreto…quella conchiglia….quella dove posa la Venere….be’, sì, quella è una della mia collezione. L’ho data in prestito al Sandro perché ho ritenuto valida l’idea del suo dipinto. E, un’altra cosa….lo sai perché ha quell’espressione paradisiaca? Perché, mentre posava, le si scioglieva in bocca uno di questi sublimi cioccolatini ripieni! Ecco, vedi, non si finisce mai di scoprire i “trucchi” del mestiere!
    Gatta festosa (oggi è il tuo onomastico), ora che i miei occhi ingordi di ammirazione si sono appagati, ora me ne vado.
    A presto!... ma che sta succedendo: ognuno di noi, uscendo, si ritrova tra le mani piccoli mazzi di fiori di campo! In questa stagione! Che bello Lucy Fel! Hai voluto regalarci il risveglio della terra in una rigida giornata invernale.
    Elisena, colei che è uscita riempiendosi le tasche di confetti e cioccolatini e stringe tra le mani quel piccolo mazzo di margherite che tu le hai donato!

    RispondiElimina
  18. Auguri Lucia,buon onomastico,con todo mi corazon.Se la vedi,accarezza per me la miaolosa Felina, che ha splendidamente postato uno dei più "moderni" del classico rinascimentale.Digli anche, se crede,più avanti, di fare una galleria di romantici ottocenteschi(Turner,Blake...), per felini romantici.:-)

    RispondiElimina
  19. errata corrige,maledicion! "a una gatta si dice "dille"... ovviamente.

    RispondiElimina
  20. Cara Fel,
    un post così non ci sono parole per commentarlo,
    arte allo stato puro, meravigliose tele, senza tempo e senza spazio.

    RispondiElimina
  21. Caro Lorenzo, il simbolismo in età neoplatonica è ovunque negli artisti, e Botticelli ne ha intriso le sue opere tanto che ancora oggi molte teorie vedono ne La Primavera la rappresentazione della corte medicea, delle città importanti dell'epoca, di un convegno amoroso, di uno intelletuale, di uno classico-cristiano, di primi accenni alchemici. Probabilmente gran parte di questi significati sono presenti, sotto la magia di quella bellezza senza tempo e spazio. Ed è così in tutte le sue opere, sotto l'immagine principale ci sono celati i segreti del pensiero umanista. Solo dopo la predicazione del Savonarola la sua arte avrà una diversa direttiva. Ti abbraccio
    ps le opee in cui viene anche rappresentato/ricordato /accostato Giovanni hanno un fascino particolare, ci annunciano già un destino di predicazione e morte/rinascita, che grava sulla testa di due fanciulli. E anche le annunciazioni, come nel Lotto, spesso appresentanolo schoc di un tale annuncio, lo spavento dell'ambiente stesso che vede materializzarsi un arcangelo con una simile profezia.

    RispondiElimina
  22. Hallo Alfa, Botticelli ha toccato l'animus di tutti vedo, ha veramente raggiunto una rte che si è fatta linguaggio etrno, forse proprio anche per i misteri luminosi che cela. Miaoooo

    RispondiElimina
  23. Mia cara Elisena, ti ho vista tra la folla di questo vernisage, ma eri tanto intenta ad acchiappare cioccolatini e fiori di campo che non sono riuscita a parlarti. Lo so è tipico di Logos imperversare, che ci vuoi fare, tu eri distratta, ma poi fermava chiunque con mini conferenze filosofiche sul significato recondito delle ciocche scomposte delle dee, al che ha " catturato " Achab, che ha conoscenza diretta dell'argomento Dea, e non l'ha mollato più. Eh me lo aveva confidato il Sandrotto che da tempo puntava alla tu aconglia, nessun altro ne ha una così enorme, credo che il tema del quadro in realtà sia tutta una scusa per poter dipingere la conchigliona elisiesca. Ti abbraccio , prossima volta fermati un attimo così lo faccio di persona, ops di felino miaooooooo

    RispondiElimina
  24. O che il vero messia sia stato nella realtà Giovanni.

    RispondiElimina
  25. Ola Leon, grazie per todo. Amo Turner, e molti dei romantici sono molto affascinanti tranquillo , sbucheranno anche loro, fluiscono senza uno schema, ed appaiono così all'improvviso i miei post. Miagolate a profusione dalla Felina lucesca miaooooooo

    RispondiElimina
  26. Vero Sara , opere che incantano anche se già visti mille volte, ogni occasione ci sorprende ancora e ancora e ancora . Un bacio

    RispondiElimina
  27. Il Giovanni negava quando lo acclamavano, certo c'è uno scambio di ruoli tra loro, visto che sarà Giovanni a Battezzare Gesù.
    Lorenzo mi stai diventando peggio di Dan Brown ......
    dietrologo che non sei altro ti abbraccio

    RispondiElimina
  28. Che bel post..
    oggi si incontrano la bellezza dell'arte di Botticelli con la bellezza di Lucyfel.

    In questa unione ti auguro tante cose belle.

    Bacioni

    RispondiElimina
  29. Come sei amorosa bedda musa, ti auguro un mondo di bene cara e ti mando un bbraccio.

    RispondiElimina
  30. Grazie Feli per avermi regalato questo momento di pura bellezza!

    RispondiElimina
  31. Miaaaooùùùùùù Vittoria, è la vita che ci dona ogni tanto queste meraviglie. Un bacio

    RispondiElimina
  32. Verissimo Giardi, è proprio quello che è quasi successo a me quando sono stata agli Uffizi, non riuscivo a staccarmene, ero incantata.
    Un caro saluto felinissimo mioaaaoooooo

    RispondiElimina
  33. Botticelli trasmette larmonia e la serenità e parla all'anima...
    a me piace molto!

    RispondiElimina
  34. happy birthday Lucia :-)
    yeahhhhhhhhhhh........
    I hope you had a wonderful day !!

    (Sorry I am so late I had missing your new post, forgive us please :( And also on your birthday SORRY)

    Big hugs from us
    Kareltje meow..meow..
    Anya big kiss.....

    RispondiElimina
  35. La venere è bellissima!:)
    Io ce l'ho in camera...un falso è chiaro!Eheheh Magari avessi l'originale :D :D :D
    Insieme ad alcuni quadri di Klimt e (ovviamente) Picasso, questa è una delle mie opere preferite.
    Poi...vista dal vivo...stupenda.Non solo nella composizione, ma anche nei significati simbolici.

    Bel post!;)

    Miao miao miao miao miaO!

    RispondiElimina
  36. Bella Pupy, si c'è anima con sensuale purezza.

    RispondiElimina
  37. But Anya joking, we would fail, you're always so sweet, but is not my birthday is January 19, is the day of Saint Lucia, in many countries port gifts from you Santa Claus,
    Here is called onomastico, the feast of Saint of its name. I kiss you ' I and I do so many Petting at Kareltje are two treasures miaooooùùùùù

    RispondiElimina
  38. Guerni, sospettavo un amore piacssiano, chisssà perchè ....... vederle dal vivo queste opre emozianano ancora di più, e il ricordo di quell'emozione resta intatto nel tempo.
    Mille miaaaaoooooùùùùùù

    RispondiElimina
  39. Ah, Feli, se al liceo avessi avuto un'insegnante di storia dell'arte come te, di certo non mi sarei addormentato alle lezioni per cinque anni consecutivi!!!
    Un grosso bacio

    RispondiElimina
  40. Ho pubblicato un aggiornamento, una zampata felina al mio post di oggi...
    ;)

    RispondiElimina
  41. Grazie sua Favolosità, no no con me stavi sveglio anche perchè erano frustate altrimenti ....... stasera sono ferina e cattivissima sappilo. A me il Natale mi fa l'effetto contrario ..... Groooaaooooo

    RispondiElimina
  42. Soappena stata ...... un gatto acciambellato, sereno, attento, non disfatto , distrutto ecc. mai eh ? eh quanta pazienza con sti umani ....... miaooo00000000000

    RispondiElimina
  43. buon mercoledì ^______________^

    RispondiElimina
  44. Ormai buon giovedì per domani cara Pupy, le feste si avvicinano miaooo00000000000

    RispondiElimina
  45. eheheheheh eccomi a risponderti! la mia adorabile suocera è costantemente appostata a controllare i miei movimenti e ad informarsi di ogni mio ritardo ... pensavo ad un binocolo!!! eheheheheh

    RispondiElimina
  46. Eh è un'idea, un contapassi altra alternativa,
    una serie di cimici in offerta da qualche agente segreto di qualche agenzia fallita, e tnati dolcimi per raddolcirsi eh ? Un bacio

    RispondiElimina
  47. Vieni sul mio bog dei premi, ti aspetta l'albero dell'amore.

    RispondiElimina
  48. Grazie Stella ma non riesco a caricarlo, ma il pensiero è caricato nel mio cuore miaoooo

    RispondiElimina