domenica 9 gennaio 2011

Henri de Toulouse-Lautrec

Reietti, fenomeni da baraccone, ballerine compiacenti, cantanti da caffè-concerto, alcolizzati, artisti bohémien , prostitute, colore, vita, movimento, novità, musica rutilante come un can can e un uomo. Un artista , un aristocratico, un tipo particolare che si mischia nei quartieri malfamati, nei cafèchantant , nei locali da ballo, nei teatri , nei bordelli, con la gente più infima e strana, uno scherzo di natura mezzo uomo mezzo nano, grande mente, occhio acuto che sa vedere la verità di questa Belle Epoque, la sua vitalità la sua mostruosità così umana. Lui il nobile eccentrico, grottesca anomalia della borghesia perfettamente in pandant con gli emarginati astrusi del Moulin Rouge. Colui che usa la tecnica impressionista antiaccademica mischiandola alla cura della stampa giapponese, non più per i paesaggi , ma per dare movimento e luce , come in un eterno palcoscenico, alle figure umane che popolano le sue opere come le vie di Parigi, aprendo l'arte all'espressionismo. Colui che crea manifesti pubblicitari, litografie innovative , illustrazioni, uomo dell’ottocento proiettato già nel novecento pubblicitario. Artista famoso e personaggio scomodo : "l'anima di Montmartre" e della sua vita notturna , segreta, misteriosa, nascosta , dove non i luoghi lo interessano, ma la gente che li popola, fatta di personaggi come La Goulue, Chocolate, Il direttore del Moulin Rouge Ziedler, Jane Avril e anche di invisibili meretrici, di operai , stiratrici, sognatori, colti nella loro normalità, nella loro umanità, senza pregiudizi morali, senza intenti politici, senza redimerli, senza canzonarli, solo restituendoli alla loro umanità. Ritratti che possono essere fatti con tratto spigoloso, il disegno rapido della caricatura, ma nella verità della loro essenza umana, che quel tocco veloce - ma mai di schizzo perchè ogni sua opera è frutto di molta dedizione e lavoro - coglie, penetra, giorno per giorno il loro mondo che è diventato il suo. Il teatro e le vie sono soprattutto vita, vivacità , movimento, in cui uomini e donne vivono, amano, vincono –raramente- perdono -quasi sempre- , un mondo in cui le prostitute sono colte in momenti di tranquillità serena, non strumenti erotici fini a se stessi, ma persone che sono oltre il mestiere che praticano. Lo sguardo di Lautrec è spietato forse nel cogliere quei volti imbellettati, quei sorrisi tristi, quelle sottane provocanti, quegli occhi offuscati dall’assenzio, ma come disse il direttore di una delle tante riviste con cui collaborava , Arthur Huc « Come avrebbe potuto, essendo feroce con sé stesso, non esserlo con gli altri! Nella sua opera non si trova un solo viso umano di cui non abbia volutamente sottolineato il lato spiacevole.(...) Era un osservatore implacabile, ma il suo pennello non mentiva ». Non poteva mentire lui era come quelle creature, la sua creatività non vinse il suo corpo deforme, ma seppe farlo vivere quell’epoca di lustrini da circo, di colori con ironia, amore-odio, intuizioni, allucinazioni, piacere, in un esaltante caleidoscopio emotivo specchio di un epoca, specchio dell’uomo di ogni tempo, perché seppe vivere la sua breve vita in simbiosi con la sua arte.

Tolouse-Lautrec :"Sempre e dovunque anche il brutto ha i suoi aspetti affascinanti; è eccitante scoprirli là dove nessuno prima li ha notati." ---"Soltanto la figura esiste, il paesaggio non è e non deve essere altro che un aggiunta. Il paesaggista puro è un bruto. Il paesaggio deve servire soltanto alla migliore comprensione del carattere di una figura

R. de Mmontcabrier : -Iil y a 100 ans Henri de Toulouse-Lautrec, 1964 " Dell'educazione raffinata ricevuta nell'infanzia, Lautrec aveva sempre conservato una cortesia perfetta e una grande gentilezza. ……. Sapeva però rispondere per le rime, nella lingua che occorreva, agli importuni che volevano considerarlo come un fenomeno alla Barnum, mostrandogli troppo palesemente una condiscendenza ingiuriosa, od ostentando una superiorità pretenziosa fondata sui centimetri di altezza che permettevano loro di guardare Lautrec dall'alto in basso. Per questo la gran parte di questi 'illustri signori' ha atteso la morte del pittore per vendicarsene 'letterariamente'. Si sarebbero guardati bene dal farlo mentre era vivo. "

56 commenti:

  1. Quanta bellezza, lucyFell, nei colori, nelle immagini nellatua recenzione.
    Sicuramente Henri de Toulouse-Lautrec si sarà allungato nella tomba di nano diventando un gigante, un gigante dell'arte, di quel mondo così da te ben descritto che ancor oggi fa sognare di buono non di ciò che era veramente.
    La ragazza di spalle, quella coi capelli rossi, beh, quella sono io. Ebbene si. Quel giorno ero di spalle, girata e, siccome lui era talmente piccolo cpiccolo , io non l'ho visto e in un attimo lui m'ha dipinta, immortalando con me la sua anima nobile nell'arte!
    Senti...le senti Lucy le note che escono dai suoi quadri? Cantano Parigi, trasformandola in quel sogno di perdizione in cui qualsiasi persona vorrebbe perdersi, spogliandosi di false moralità, ipocrisie, vergogne. Apparire se stessi come lo si è veramente!
    Ke devo dirti, mia cara a-micia, per complimentarmi con te dovrei inventare parole nuove quindi lascio che tu ascolti con me questa magica musica che ha riempito il tuo blog!
    Elisena

    RispondiElimina
  2. Ciao Fel,si,in questi dipinti c'è tutto il suo mondo,il mondo di una grande epoca,mi piace il suo stile,le donne allegre nei bordelli,o casini,balli sfrenati,amanti uniti per l'eternità,Parigi tutto il giorno l'amore.
    L'uso dei colori da parte sua non illude la realta,ma dona la verità assoluta,si Elisena la sento la musica è Debussy che crea Clair de lune e Suite bergamasque.
    Grazie delle emozioni Fel.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. @Massimo
    Sai, Capitano, conosco un certo Achab che vive lontano ma che dedica bellissime poesie di amori racchiusi in stanze d'albergo. E sai in quele città si trovano gli hotel? A Parigi, perbacco.
    Lui è un amante straordinario del bello, del vero.....ecco perchè sa ascoltare la musica in questo blog dove la luce di Fel ne intona ogni nota!
    Elisena

    RispondiElimina
  4. EliJoe grazie, sei cara ma Henry credo sapesse il suo valore, noi posteri non possiamo che amirarne il genio umano, che attraversa le epoche parlandoci oggi come ieri, lui che aveva intuizioni già così moderne. La sento la musica è vivace e colorata. Ti abbraccio streghetta rossa miaooooooo
    ps eh se ti avesse conosciuta saresti stata il
    suo soggetto pre ferito e ti avrebbe presentato a Ziedler facendo di te la soubrette del Moulin Rouge .

    RispondiElimina
  5. Massimo che bella la tua frase " L'uso dei colori da parte sua non illude la realta,ma dona la verità assoluta " straordinaria.
    Lo sento anch'io Debussy e il suo gatto si è acciambellato tra i miei video e suona Clair de lune innondando tutto il cineblog e tutti i gatti danzano e sognano miaoooooooooo

    RispondiElimina
  6. Ok Elijoe siamo pronti per un trio folle al Moulin ma quello de la Galette .....si si
    io facciò il gatto fenomeno .... una gatta parlante con gli stivaletti miaoooooooo

    RispondiElimina
  7. LucyFelll...io soubrette del Moulin Rouge?!?
    Avrei ballato l'alligalli co ste zampre da gallina!
    Mi lusinghi.
    Nel frattempo la tomba di henry è lunga circa 2,50 cm.
    Un bacio!

    RispondiElimina
  8. Mi sono deliziata dei vostri commenti romantici...

    RispondiElimina
  9. Meno male che è sepolto in un paesino, avraà un po' di spazio in più ...... certo ora da nano del circo si sta trasformando in un trampoiere da fiera miaaaaaaaaaoooooo

    RispondiElimina
  10. Miao Star felice che lo spettacolo al cineblog ti sia piaciuto miaaaoooooooo

    RispondiElimina
  11. LucyFellllllll, ma tu sei già una gatta parlante con la coda danzante!

    RispondiElimina
  12. Certo Elisena,conosco il posto e anche la via,
    il capitano è uno strano personaggio,che io conosco di vista.

    RispondiElimina
  13. grazie delle tue parole Fel,si è la musica giusta,per i dipinti.

    RispondiElimina
  14. Ciao, Massimo...se l'incontri portagli i miei pizzicotti!
    Bacissimi a te e a fel!

    RispondiElimina
  15. EliJoe in effetti qui lo sapete ma al moulin ancor anon sono preparati allo shock miaooo
    bacissimi anche a te fffffffffrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  16. Massimo una musica che rapisce in luogi fuori dal tempo ...... un bacione ffffffffrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  17. Certo Elisena,se lo vedo gli do tanti pizzicotti,ma tanti tanti,gli faccio una faccia come una mongolfiera.

    RispondiElimina
  18. Si fel,è una musica che rapisce i luoghi fuori dal tempo e i cuori danzano.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Ciao cara Stella,tanti bacini da parte mia.

    RispondiElimina
  20. I grandi ingegni, spesso, albergano in spazi minimi.
    La bellezza fine a se stessa, è assurta in questa società contemporanea, di esteti e di guardoni, come valore primario ed imprescindibile, l'unico davvero riconosciuto.
    Non è il talento dunque, che può albergare anche in un corpo mal riuscito, il riconoscimento primo, quello che determina il merito e la fama, ma quanto si è fotogenici e......no, sto dicendo sto scrivendo un eresia, quanto sia bravo il fotografo a correggere, ed annullare, le imperfezioni.
    Toulouse-Lautrec sarebbe diventato un artista di genio qualunque corpo avesse abitato, perchè il talento non è connesso alla bellezza, seppur ci piace immaginarlo, per rendere materiale il concetto di perfezione.
    La bellezza da sola non basta......se solo la gente di questo secolo se ne convincesse e ricominciasse ad amarsi nella propria unicità!
    Molti più rischi avrebbe corso, Toulose-Lautrec, in questa nostra epoca di essere trasformato in un fenomeno da baraccone.

    Per quanto riguarda l'artista, Lucy, è assolutamente magnifico e tu nel tuo post, lo hai egregiamente dipinto.
    Un ritratto che anche a lui sarebbe di sicuro piaciuto :)
    Un bacio, Luce
    Buona giornata
    Marilena

    RispondiElimina
  21. Che meraviglia assoluta!!! Il tuo post e' un capolavoro di grazia, gioia di vivere, bellezza e arte!!! :)

    RispondiElimina
  22. .... e Catpoeta i tuoi luoghi fantastici rapiscono cuore e mente in una danza perpetua.
    fffffffffffffffrrrrrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  23. Chissà il nostro Destino Amaranta ......
    forse fosse stato una bellezza sarebbe stato un geniale dandy affascinante, forse però non avrebbe così sentito la mostruosità insita nell'uomo. Oppure avremmo avuto un Adone strano mischiato ai freaks di un circo attratto da ciò che era così diverso da lui, dipingere un mondo che si specchia in uno specchio deformato. Ma lo avrebbe fatto con la stesso occhio acuto e d' umana sofferenza ?Forse no , forse si, perchè dentro siamo un po' tutti uno scherzo di natura.
    Per questo l'ironia ci salverà ..........
    Un abbraccio Amaranta ..... unaonalità che sarebbe piaciuta a Lutrec lemiaoooooooooùùù

    RispondiElimina
  24. Grazie Vittoria sei un tesoro , che bella descrizione. Ti mando un bacione grande grande

    RispondiElimina
  25. Baciotti anche a te Starolosa miaoooooooo

    RispondiElimina
  26. Ha veramente descritto un'epoca!

    maoo

    RispondiElimina
  27. qualche anno fa sono stato a vedere (a parigi) una mostra dell'opera completa di Lautrec : un sogno ...

    RispondiElimina
  28. Grazie Alfoso, era facile con opere così.
    Miaaaaaaaaaaooooooooùùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
  29. Wow Giardi a Parigi ne ho visti qualcuno anch'io, i colori l'atmosfera, ma una collezione intera e abrividi miaooooooooo
    Buon proseguimento di anno nuovo , che sia scintilante come un caffè chantant

    RispondiElimina
  30. So so sorry
    we are toooooooo late
    (on your beautiful post)
    its because my Mommy is lazy ;)
    hihihihi..... meowww....

    Have a relaxing sunday
    Hugs to all
    Kareltje =^.^= Betsie =^.^=
    Anya

    RispondiElimina
  31. Buon Giorno :) miaoooooooo!!!
    Gio'

    RispondiElimina
  32. Good for taking time to where our Anya,
    Thank you all for the nice words and send you lots of merged ffffffffrrrrrrrrrrr
    and kisses miaooooooooùùùùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
  33. Buona Domenica Gio ffffffffrrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  34. Ciao Fel,Lucia oggi è il tuo compleanno e io ti faccio tanti auguri,spero che i desideri che sono chiusi nel tuo cuore possano diventare realtà.
    Con affetto
    Achab.

    RispondiElimina
  35. come si potrebbe no n amarlo, mi hai fatto rivivere un epoca, un mondo, soprattutto nella descrizione di quel tocco d'artista.

    RispondiElimina
  36. AUGURISSIMI mia dolcissima catsorella!
    Nel blog della compagnia a lato c'è un piccolo pensiero x una grande donna di classe!
    TVB
    Elisena

    RispondiElimina
  37. Grazie Massimo , hai sempre pensieri così delicati per me, sei un vero amico . Ti ringrazio con tutto il cuore . Ho visto anche il post da te di auguri , un pensiero tenerissimo. Sai portare sempre un sorriso nella mia vita. Grazie di essermi vicino con costanza e affetto. Un bacio grande e felinissimo miaooooooooooooooooooùùùùùù

    RispondiElimina
  38. Si Ady le sue opere sono splendide e ci trascinano subito in un tempo lontano .....
    senti la musica del can can ? miaooooo

    RispondiElimina
  39. Auguri, Luce, dal profondo del cuore e con rinnovata amicizia.
    Insomma......dal blog di Massimo trapelava tanta di quella luce e poi c'era una musica dolcissima ed erano in tanti a farti gli auguri, anche chi non ti conosceva......ma come è possibile che ci sia ancora qualcuno che non ti conosce?????????????
    Auguri, anche da parte di Lorenzo che sta viaggiando in qualche parte del Piemonte e tornerà ad ora tarda.
    Un bacio, Lucy
    Marilena

    RispondiElimina
  40. Miao sorella stregotta , grazie sei sempre una presenza miciosa e imprenscindibile ......
    Ti voglio un gran bene miaoooooooooooo

    RispondiElimina
  41. Ma ci siete tutti stasera ....... grazie Escura, si bisogna tenere i zampotti piantati per bene sulle tegole del tetto per non scivolare ...... ma lassù si è sempre vicino alle stelle ..... Ti ringrazio ancora dal profondo della mia amicizia ..... fffffffffrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  42. Ps Grazie Lorenzo .... filosofo vagabondo
    ffffffffffffrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  43. Potevamo mancare a quest'EVENTO????????
    Ancora baci
    Marilena

    RispondiElimina
  44. Bellissimo il fiero Silvy per sempre

    RispondiElimina
  45. Ciao, felice di trovarti, il tuo blog è davvero interessante.

    RispondiElimina
  46. Grazie Amaranta siete troppo degli a-mici

    RispondiElimina
  47. Costantino benvenuto nel mio mondo .
    Si Silvy era stupendo , soprattutto era una creatura con cui avevo un feeling particolarissimo ..... un saluto felino miao

    RispondiElimina
  48. Ben passata Tizyana in questo mi spazio folle , ti ringrazio delle belle parole.Miao

    RispondiElimina
  49. Bellissimi dipinti, caldi , sensuali e intriganti , manca solo il premier.

    Ciao Feli, molto bello e interessante il post.
    Ti auguro un buon weekend. Miaooooooo.

    RispondiElimina
  50. Hallo Adamus, Lautrec è fantastico con lui si rivive un epoca suggestiva per ogni tipo d'arte. Buon fine settimana a te miaooooooo

    RispondiElimina
  51. Ciao, buona domenica. Ripasso su questo tuo post. Bellissimi dipinti, il primo e gli ultimi cinque mi piacciono particolarmente, ad ogni modo hanno tutti colori vivaci e ricercati, particolare che aggiunge valore all'insieme.

    RispondiElimina
  52. Spesso torno a guardare questo post perche' e' meraviglioso! :)

    PS. Ho riaperto il blog!

    RispondiElimina
  53. Miaooooo Vittoria l'arte crea dipendenza.
    Hai riaperto allora arrivo. ffffffrrrrrr

    RispondiElimina
  54. Grazie Tizyana, si l'arte di Lautrec è oltre il tempo con suoi colori e il suo mondo variegato e vivace. Miaaooooùùùùùùùù

    RispondiElimina
  55. Ho scelto questo post per salutarti, anche se non è proprio l'ultimo, perchè hai parlato di un artista che mi affascina terribilmente! Uno dei tanti da approfondire... a scuola ho imparato quasi nulla e non solo perchè avevo poca voglia di studiare!

    Fuori tema: dopo l'acquisto del lettore abbiamo iniziato a infoltire la quasi inesistente collezione di film: "Hollywood Party" e "Il favoloso dottor Dolittle"... siamo partiti con dolcezza e allegria!

    RispondiElimina